Salvini se mi vuoi, vengo a pontida

Efe Bal: “Per lo Stato sono immorale, ma Equitalia vuole i miei soldi”

Lo Stato Italiano non regolamenta la prostituzione, ma Equitalia tenta di fare cassa con il trans più famoso d'Italia

Andrea Lorusso

È una storia che parte da lontano, quella tra chi esercita la professione meretricia e lo Stato italiano, che si ostina a non regolamentare la professione, come abbiamo recentemente approfondito in un articolo (Leggi Qui). Subito dopo la pubblicazione, l’ha condiviso con totale spirito d’adesione Efe Bal, la più famosa trans d’Italia, originaria di Instanbul, ma cittadina italiana da 12 anni. Opera principalmente a Milano, dove si è fatta notare anche per avere installato in giro per la città dei cartelloni per il superamento della Legge Merlin.

Ad un certo punto alcuni accertamenti dell’Agenzia delle Entrate diventano cartelle esattoriali di Equitalia, di cui ne alleghiamo i bollettini più importanti, che ammonterebbero a 663.781,19 €, oltre un miliardo di vecchie lire per un mestiere a cui è negato pagare le imposte, versare i contributi, ed emettere regolare dichiarazione dei redditi.

Efe, prostituirsi è legale, ma non riconosciuto. Che vuole da te lo Stato?
Me lo domando anch’io. Grazie al tuo articolo ho scoperto che per la legge nr. 75 del 1958 (c.d. Merlin), è immorale prendere i soldi dalle lucciole. Incoerenza od ingordigia? Oltre ai bollettini che ti ho fornito, ce n’è un altro da 19mila euro, ma non riesco a trovarne copia.

Mi raccontavi che la situazione è degenerata con gli ultimi Governi.
Sì, è vero. Durante gli esecutivi Berlusconi, prima che arrivasse Monti insomma, potevi fare la prostituta e a meno che non fossi indagata per qualche reato, il fisco non poteva andare nel tuo conto corrente per spulciarne il saldo. Dopo l'arrivo di Monti hanno creato spesometro e redditometro, per potere accertare reati come l’evasione fiscale, e più in generale, per setacciare gli IBAN anche senza una indagine in corso. Hanno notato io avessi diverse proprietà, appartamenti, cantine, auto, liquidità, così hanno cominciato a spedirmi delle lettere raccomandate avvisandomi di queste verifiche in corso.

Così, da un giorno all’altro?
È un po’ stupido, non trovi? Un giorno c’è Berlusconi e non succede nulla, il giorno dopo viene messo lì Monti ed ha creato un sistema, retroattivo, con il quale hanno monitorato i miei dati dal 2008 ad oggi. Aspetto ancora di andare davanti ad un Giudice, e ho venduto tutto ciò che avevo in Italia, altrimenti avrei beccato una serie di pignoramenti. In questo momento sono un evasore fiscale, io non nego questa realtà, purtroppo, sono una prostituta e sono anche un evasore fiscale. Punto.

Non ti sarebbe convenuto acquistare all’estero anziché qui, e mandare i soldi in Turchia, o altrove?
Il più grande errore della mia vita, è un peccato davvero. Non sei mica il primo sai, gli italiani stessi mi dicono di non avere a che fare con questo Paese. La cosa più eclatante riguardo questa faccenda, è che se tu sei una brasiliana e vivi in Italia per esempio, vieni a vivere da una tua amica in un monolocale e non versi nulla nei circuiti bancari, guadagni tanti soldi e nessuno ti dice niente. Io invece ho cercato di investire in Italia ed ho sbagliato. Vorrei però specificare ancora una cosa.

Prego.
Come si può diventare evasore fiscale con un lavoro che non è un lavoro in Italia? Se io lavorassi normalmente, se avessi uno studio, una partita iva, dei colleghi, qualsiasi cosa, allora potrei capire. Non aspetto altro che una regolamentazione del settore. Perché ho una dignità umana e professionale, voglio versare i contributi e pagare le imposte, senza l’onta sociale.

In passato hai sposato le idee di Salvini. Cambiato qualcosa?
Sono una grande sostenitrice di Matteo, e nel 2014 feci anche la tessera della Lega Nord. Ti dirò di più, per me sarebbe un onore ed un orgoglio potere partecipare, da semplice militante, alla festa di Pontida del 17 Settembre. Soltanto che al mio nome spesso sono associate polemiche, e non vorrei arrecare un danno d’immagine o disturbi di alcun genere. Matteo ha il mio numero, se mi fa un cenno d’invito, ci vengo con entusiasmo!

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Tav: tutto fermo, tutto tace
la lega: "maggioranza spaccata"

Tav: tutto fermo, tutto tace

Fotonotizia / La stampa "saluta" Di Maio, conti alla mano
i danni del reddito di cittadinanza...

Fotonotizia / La stampa "saluta" Di Maio, conti alla mano

Dietro le quinte del potere
Perucchietti, Pamio e Bizzocchi: tris d'assi in libreria

Dietro le quinte del potere

Dietro le quinte del potere
Perucchietti, Pamio e Bizzocchi: tris d'assi in libreria

Dietro le quinte del potere

Papa Francesco: "L'inferno non esiste"
la "teologia sbagliata" di bergoglio

Papa Francesco: "L'inferno non esiste"


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU