SCHEGGE DVRACRVXIANE

Guardarsi dall'odio di Caino per non fare la fine di Abele

0
Helmut Leftbuster

Helmut Leftbuster

Helmut Leftbuster nasce a Roma abbastanza tardi da essersi goduto i mefitici effluvi scolastici e universitari del ’68. Nella vita non scrive (semmai parla!), ma lo fa per passione e missione, essendo un convinto assertore di quelle libertà di pensiero e di opinione che, ben 3000 anni dopo Atene e Roma, vengono messe sotto assedio da una sorta di Pensiero unico depressivo, nichilista e soprattutto antidemocratico.

Il suo nome nasce dal connubio fra l’aulicità del romanticismo nibelungico e lo humor “trash” col quale Egli si rende guastatore delle peggiori ipocrisie progressiste e radical-chic.

Il “castigat ridendo mores” contraddistingue da sempre il tenore tematico e stilistico sia delle sue collaborazioni (Qelsi, Arianna Editrice e, ora, anche Il Populista) sia della gestione del blog che coordina, Aristocrazia Dvracrvxiana, ove si ciondola dal ghibellinismo dantesco (la “Dvra Crvx” del Poeta e non la “moscia crux” di 4 fricchettoni post-conciliari) a ricette gastronomiche identitarie messe a tavola per onorare  contadini e pastori nostrani ed indurre giovanissimi e massaie a dire "basta!" a venefiche porcherie sottocosto globalizzate e a cazzarate eque e solidali.

Il suo motto è «alla "povertà" si guarda, non si crede».

Italiani che odiano gli Italiani, che ne disincentivano le nascite, ne svendono il benessere, ne vessano i diritti, ne insultano l’intelligenza, ne giustificano gli oppressori. Eppure sì, sono italiani anche loro.

Un fiore calpestato può essere un errore, due fiori un caso, tre fiori la sfiga; ma quando è l’intero prato ad essere devastato con metodica incidenza, allora si tratta d’un progetto. E non volerne prendere atto davanti ad esternazioni e posizioni così palesemente ostili al benessere nazionale, non è da distratti, è da coglioni.


La carrellata di citazioni che vi proponiamo nelle sequenze fotografiche allegate all’articolo rappresenta solo le briciole di un odio anti-nazionale militante e radicato; ma è altresì paradigmatico di un modo di essere che può appartenere indistintamente al vicino di casa come alla cognata, al cugino, al migliore amico e persino al fratello di chiunque di noi.


Ebbene, è sufficiente guardarsi attorno, ascoltare i discorsi sugli autobus, guardare la tv, aprire facebook per verificare quanta bava alla bocca coli dalle fauci di questi odiatori di professione che hanno sempre il “rasssismo” altrui sulla bocca come titolo giustificativo al proprio livore congenito e alla propria violenza auto-etnocida.


Il cinismo degli anti-italiani è metodico e militante, e come tale va combattuto. Occorre una scelta di campo drastica e, se necessario, anche dilaniante, poiché ci troviamo di fronte all’ennesima diatriba fratricida della Storia: Mariani contro Sillani, Cristiani contro Pagani, Guelfi contro Ghibellini, Unionisti contro Confederati, partigiani contro patrioti.


In tutti questi esempi del passato i contendenti erano conterranei e consanguinei fra loro; eppure si massacravano a vicenda sulla base di una sempiterna dicotomia ideologica: parteggiare per il proprio sangue, come natura suggerirebbe, o parteggiare per quello altrui sulla base di un precetto pseudo-etico tutto depressivo e nichilista.

 

Noi stiamo col Senso d’Appartenenza, e pertanto, coerentemente, denunciamo al pubblico ludibrio l’odio di questi traditori affinché ognuno possa guardarsi dall’ostilità ideologica del proprio fratello, neutralizzandola prima che costui ci sferri il fendente mortale.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU