radical-chic contro sentir comune telematico

GALLERY / È morto Ciampi. I giornali lo omaggiano, la Rete invece...

Si è spento il decimo presidente della Repubblica italiana. E sul Web si scontra il ricordo (differente) dei giornaloni e della gente

Alessandro Morelli

Titoli e post, la fantasia e la realtà, la propaganda e la voce della gente. I testi dei giornaloni e i commenti del popolo social dimostrano ancora una volta la contrapposizione netta tra quello che i giornaloni vorrebbero farci pensare e quello che in realtà la gente ritiene delle azioni economiche e politiche della vita di Carlo Azelio Ciampi.


Le immagini che il Populista affianca dimostrano la differenza tra la voce della gente e la comunicazione mediata cui giornalmente siamo vittime. Mentre il Corrierone cita: "Addio a Ciampi, il presidente dell'orgoglio ritrovato", il signor Ivano sui social dice: "Adesso lo celebreranno come un grande e illuminato statista. La verità è che, insieme a Prodi e Amato, ha iniziato l'opera di demolizione della nostra Italia", ancora a Repubblica che insiste sull'orgoglio contrapponiamo Giuliano che riporta le numerose cariche e pensioni del presidente emerito.


A fare rappresentare i due mondi, lo scontro comunicativo tra i due Matteo. Renzi si rivolge alla vedova "l'abbraccio del governo alla signora Franca. E un pensiero grato all'uomo delle istituzioni che ha servito con passione l'Italia. Addio e grazie a Carlo Azelio Ciampi" mentre Salvini senza retorica spiega: "È morto Carlo Azeglio Ciampi. Come per tutti, umano cordoglio e un pensiero alla famiglia. Senza dimenticare però che fu uno dei tanti (da Napolitano a Scalfaro, da Prodi a Monti) a svendere il lavoro, la moneta, i confini e il futuro dell'Italia". Due voci, due mondi differenti: l'establishment e i suoi media e il popolo..

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Qualcuno salvi Spelacchio!
50mila euro dei contribuenti buttati al vento

Qualcuno salvi Spelacchio!

Turchia in Europa? L'Austria dice "nein". Ed Erdogan sbrocca
populisti al governo con le idee chiare

Turchia in Europa? L'Austria dice "nein". Ed Erdogan sbrocca

Qualcuno salvi Spelacchio!
50mila euro dei contribuenti buttati al vento

Qualcuno salvi Spelacchio!


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU