Tragedia all'Hotel Rigopiano

Albergo sommerso e distrutto da una slavina sul Gran Sasso: morti e dispersi

La struttura sarebbe in parte crollata e in parte inghiottita dalla neve. Secondo la protezione Civile risultano ameno 30 dispersi "tra ospiti e lavoratori"

Redazione

A Farindola, in provincia di Pescara, nell'hotel "Rigopiano" travolto mercoledì da una valanga mentre ospitava almeno 22 persone, "ci sono tanti morti". Lo ha detto Antonio Crocetta, uno dei capi del Soccorso alpino abruzzese che durante la notte ha compiuto una marcia con gli sci insieme agli altri soccorritori per raggiungere l'albergo. L'hotel sarebbe in parte crollato e in parte sommerso dalla neve. Due persone che si trovavano all'esterno sono state messe in salvo, ma una di loro era in stato di ipotermia; le sue condizioni sono state definite serie.

Gli uomini del soccorso alpino riferiscono che la slavina che ha travolto l'Hotel Rigopiano si è staccata dalla montagna molto probabilmente a causa delle scosse di terremoto di mercoledì mattina. Il personale dell'albergo e i clienti sarebbero dunque rimasti per almeno 24 ore da soli sotto la neve e le macerie. "La valanga è immensa", hanno confermato i soccorritori, specificando che dentro l'albergo risultano 30 dispersi "tra ospiti e lavoratori" come confermato dal capo del Dipartimento della Protezione Civile, Fabrizio Curcio, durante una conferenza stampa a Rieti.

La valanga sarebbe venuta giù in un tratto boschivo e avrebbe investito auto, bestiame e parte dell'albergo. Alcune persone presenti nella struttura sarebbero riuscite a scendere a valle dando l'allarme, parlando dei dispersi. I testimoni hanno riferito di una valanga di inaudita forza per la zona. I soccorsi stessi sono stati rallentati da una bufera di neve. I soccorritori sono potuti arrivare grazie alle turbine dei pompieri. "La situazione - dicono i soccorritori - è molto complicata perché ci sono tre metri di neve. È stato aperto un varco con una turbina e quindi abbiamo raggiunto il luogo dell'incidente con gli sci da alpinismo".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Pronte le regole per l'Ape volontaria
Cambi dopo parere Consiglio Stato

Pronte le regole per l'Ape volontaria

Cene a Jesolo senza pagare, denunciato
identificato da Polizia, rischia espulsione

Cene a Jesolo senza pagare, denunciato

Genova, coltivava marijuana in casa. Arrestato
i genitori non si sarebbero accorti di nulla

Genova, coltivava marijuana in casa. Arrestato


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU