Una chimera chiamata giustizia

Lorella Lattavo
Si parla tanto in questi ultimi tempi di malagiustizia, di sentenze al di là di ogni logica e razionalità, ma il mio caso sono certa passerà alla storia come il classico esempio del modus operandi ormai vigente nelle aule dei nostri tribunali. La mia storia credo proprio che supera la fantasia di Giulio Verne: sono stata vittima di una truffa che ha avuto come oggetto la mia casa, come potrete vedere dalle pagine di questo settimanale, Cronaca Vera del 13 settembre, nonchè in un servizio andato in onda al telegiornale di una tv di Roma, Teleroma 56 (https://www.youtube.com/watch?v=IAguOGldGto). Una truffa che ha visto casa mia ipotecata da un tizio che, in sede di Corte d'Appello ha perso la proprietà della mia casa che mi è stata reintestata MA SENZA ACCOLLO DEL MUTUO DA PARTE MIA. Dopo vari passaggi dalla banca iniziale a varie società finanziarie, passaggi dovuti al fatto che era impossibile procedere contro di me in quanto non titolare del debito iniziale su cui si era poggiata l'ipoteca sulla casa quale garanzia del credito, l'ultima società ad un anno scarso dalla scadenza ventennale dell'ipoteca, riesce a vendere all'asta la mia casa, non si sa come....forse una svista del giudice che non ha visionato la sentenza della Corte d'Appello, che annullando il rogito doloso ex art. 1439 c.c. faceva automaticamente decadere l'ipoteca sulla casa, ma evidentemente quando ci stanno in ballo i soldi non ci sono leggi che tengono. Adesso ci sono indagini penali in corso e una imminente causa civile per l'annullamento di questa asta su basi non veritiere...vendere la casa ad una persona, riconosciuta proprietaria ab origine dell'immobile da un organo superiore quale la Corte d'Appello e senza che questa persona abbia debiti a suo nome, intimarle lo sfratto per fine mese, è fantascienza allo stato puro. Oltre che un esempio eclatante di come in Italia sia possibile usare qualunque mezzo pur di arricchirsi alle spalle della gente. " E' morta la giustizia" diceva il Marchese del Grillo, ma qui ormai è in decomposizione avanzata, non è rimasto neppure un osso sano...l'Italia è anche questo: oltre alle truffe dei soliti filibustieri che Striscia la Notizia mette spesso in risalto, ci sono gli atteggiamenti superficiali, dovuti al grande ed eterno caos dei nostri tribunali, da parte di chi è chiamato a compiere il proprio dovere rispettando i codici e la dignità delle persone, che danno vita alle truffe legalizzate, con buona pace dei malcapitati di turno. Occorre una magistratura più preparata, attenta, che non si lasci fuorviare da chiunque possa metterla in confusione, guidata da un esecutivo capace di mettere al primo posto le esigenze del popolo italiano. E con Matteo Salvini si può.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Bello figo o brutto sbronzo?
visto da un cattolico

Bello Figo o brutto sbronzo?

"Bello Figo"? Rappresenta il sogno degli immigrati...
come james dean in gioventù bruciata

"Bello Figo"? Rappresenta il sogno degli immigrati...

"Amore Criminale: e i suoi frutti amari"

Commenti

Scrivi qua il tuo commento

Caratteri rimanenti: 1500


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU