Vadano ora a fare passerella, i terremotati li aspettano

GALLERY / Boldrini, Gentiloni, Renzi e Mattarella: le calamità sono loro

Casette e stalle tra le promesse non mantenute. Se il nuovo sisma è un'emergenza la neve a 1.000metri era inaspettata? Nella sua visita di novembre Boldrini ai bimbi nelle tende: siete come in campeggio

Alessandro Morelli

Le ennesime nuove scosse e la slavina sono un'emergenza che acuisce la drammatica situazione degli abitanti delle aree del Centro Italia vittime dei disastri naturali dell'ultimo periodo. Le calamità non prevedibili di questi giorni hanno evidentemente distolto l'attenzione di media ed opinione pubblica da immagini fortissime che nei giorni precedenti hanno attirato l'attenzione di molti. 

Tende della protezione civile letteralmente affondate in metri di neve, animali d'allevamento lasciati alla mercé delle intemperie e morti di freddo. Una tragedia che a differenza del terremoto era ampiamente prevedibile tanto che mesi fa il Governo PD-Ncd non aveva perso occasione per assicurare una sistemazione adatta ai rigori invernali degli altopiani abruzzesi per cittadini e animali.

Promesse, foto, strette di mano e poi? Casette estratte a sorte, stalle mai arrivate. Perché Renzi e Gentiloni non vanno in questi giorni a fare qualche bella passerella seguiti dalle telecamere amiche della Rai? Probabilmente sarebbe l'unico modo per scaldare l'aria d'Abruzzo tanto fredda da falcidiare intere mandrie. 

Vorremmo vedere la sottosegretario Boschi con il suo bel sorriso tra i terremotati o la presidenta Boldrini, quella che nel novembre scorso spiegava nella sua visita ai bimbi terremotati nelle tende: "Ora siete come in vacanza". Incomprensibile come mai non si sia ancora vista in questo periodo a far ferie a -10 nel "campeggio" di Cascia.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Papa Francesco: "Sì allo Ius Soli". Salvini: "Lo applichi in Vaticano, se vuole"
"A Dio quel che è di Dio, a Cesare quel che è di Cesare"

Papa Francesco: "Sì allo Ius Soli". Salvini: "Lo applichi in Vaticano, se vuole"

Papa Francesco: "Sì allo Ius Soli". Salvini: "Lo applichi in Vaticano, se vuole"
"A Dio quel che è di Dio, a Cesare quel che è di Cesare"

Papa Francesco: "Sì allo Ius Soli". Salvini: "Lo applichi in Vaticano, se vuole"


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU