Salvini un Ministro in mezzo alla gente.

Antonio Purpari
Tra cambi di orari e agende rivoluzionate, ieri in una Domenica calda Siciliana il neoMinistro dell'Interno ha fatto un breve ma intenso giro di alcuni comuni al voto in Sicilia. Non ha scelto di stare all'interno di una comoda sala di albergo con l'aria condizionata, non ha chiesto a qualche Sindaco "amico" di organizzare dentro il Teatro famoso cittadino, come abbiamo invece visto fare in passato da altri, non ha scomodato le truppe e le camionette per fare CORDONI DI SICUREZZA per essere protetto da chi poteva contestarlo, perché LUI a differenza di altri Ministri o Presidenti del Consiglio vuole stare in mezzo a noi perché dalla gente viene acclamato e non contestato. Incredibile vero? In una Sicilia tanto lontana dalla sua Lombardia, lontana geograficamente ma lontana anche lavorativamente e per infrastrutture, trovare le folle ad accoglierlo dopo solo 4 anni da quando Lui da partito Regionalistico ha deciso di trasformare la #lega in partito Nazionale é qualcosa di impensabile. Ecco che ieri quindi lui ha trasformato un "portico" in una platea per salutare chi lo acclamava, ha fatto di una piazza un "teatro", ha "abbracciato", stretto mani fatto fotografie come solo pochi LEADER nella storia hanno saputo fare. Ieri #Salvini ha visitato grossi Comuni come Catania, dove la lega appoggia diligentemente il candidato indicato da Forza Italia, ma anche Comuni più piccoli ma bellissimi dove la coalizione ha scelto un candidato giovanissimo della lega come quello di #Modica. Ecco che ieri devo dire che vedere quello che ormai tutti chiamano il CAPITANO era emozionante, ma la cosa che più emozionava non era la folla di gente, ma l'emozione e genuinità dei volti di quando é entrato nell'emblema della "cittadina delle cento chiese" famosa per il suo barocco e per la sua cioccolata. Ecco in questa foto, si osserva la BELLEZZA della Sicilia con la sua storia e con la sua cultura, ma anche la bellezza e la pulizia di giovani come Gabriele #Amore Candidato a Sindaco della Lega, #VOLTO di quel partito che abbiamo in mente noi, fatto non da "riciclati" e da "cambia-casacche" che salgono sul carro del vincitore quando vedono che il vento sta cambiando, ma fatto da giovani e anche meno giovani MA ci hanno creduto facendo volantinaggi nelle afose spiagge Siciliane quando dire SONO LEGA non era la cosa più semplice del mondo. #goGabrileGo

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

"C'è un tirante deformato". Il documento che inchioda i Benetton
l'inchiesta del corriere sul sistema numero nove

"C'è un tirante deformato". Il documento che inchioda i Benetton

"C'è un tirante deformato". Il documento che inchioda i Benetton
l'inchiesta del corriere sul sistema numero nove

"C'è un tirante deformato". Il documento che inchioda i Benetton

Commenti

Scrivi qua il tuo commento

Caratteri rimanenti: 1500


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU