Fotoservizio esclusivo

Carabinieri sfrattano abusivi, finisce a coltellate

Accade in provincia di Varese. Negli stabili abbandonati clandestini e spacciatori

Redazione

Dovevano ospitare i turisti per i mondiali di sport, e poi quelli dell'EXPO. E invece nulla, sono state mollate a metà. E adesso ospitano invece personaggi non graditi. Tant'è che ci sono voluti i carabinieri per sloggiarli da quei due palazzoni abbandonati, pugno nell'occhio all'estetica cittadina, in quel di Caronno Pertusella, nel varesotto. Gli sfrattati sono la folla di clandestini che da tempo avevano occupato abusivamente le "due torri", scardinando ingressi, abbattendo reti e recinzioni per poi adagiarsi assai poco comodamente in quei locali lasciati a metà dai costruttori, su giacigli improvvisati e su lerci materassi recuperati dalla spazzatura.


Il Populista è andato a verificare di persona lo status delle cose, scoprendo che nell'area dismessa ex Lalac, tra via Edison e via Trieste, vivevano spacciatori e sbandati, nell'indifferenza generale. "Abbiamo segnalato più volte questa situazione di degrado", ci racconta indignata una signora, che ci prega di non comparire; "sarà che qui governa la Sinistra e gli immigrati sono accolti a braccia aperte, sarà quel che sarà, fatto sta che noi residenti non ci sentiamo più sicuri nelle nostre case. Mi chiedo poi come si faccia a vivere in quella specie di colombaie all'aria aperta". "Quando ho comperato la villettà là in fondo", ci racconta un'altra donna, "e ho scoperto che avrebbero tirato su quei due mostri di palazzoni mi sono spaventata. 'Speriamo non si riempiano di extra', mi sono detta. Ed è proprio quello che è accaduto. Quando ho cercato di vendere la villetta, non ho trovato nessuno che volesse acquistarla. E così son rimasta qua, sola con la mia paura".


Già, perchè per quanto si possa essere buonisti o accoglienti, è difficile rimanere indifferenti di fronte a quel blitz antidroga condotto nei giorni scorsi dalla polizia locale con la collaborazione dei carabinieri e della Guardia di Finanza, finito con due militari contusi, dopo che un tunisino di 23 anni si è fatto avanti con due coltelli minacciando agenti e militari, salvo poi autoinfliggersi dei tagli. Un gesto di follia solo apparente, probabilmente motivato dal fatto che i militari si erano accorti che un suo collega occupante abusivo, un diciassettenne libico, stava cercando di liberarsi della droga  (60 grammi di hascisc) che custodiva in un pacchetto di sigarette. A quel punto i militari hanno chiesto l'intervento delle unità cinofile, con i cani antidroga, che in effetti hanno individuato altre sostanze stupefacenti nascoste nelle torri.


I due clandestini in possesso della droga sono stati denunciati a piede libero e segnalati alla Questura di Varese, per l'espulsione; altri due occupanti abusivi, un tunisino di 20 anni ed un libico di 24, sono stati rilasciati.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

L'America di Trump dice NO!
Intervista a George G. Lombardi

L'America di Trump dice NO!

Una maggioranza illegittima non può cambiare la Costituzione rubando la democrazia ai cittadini
"si sta rubando la democrazia ai cittadini "

Una maggioranza illegittima non può cambiare la Costituzione


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU