pendenze per 50 miliardi di euro

Boom di ricorsi in Sicilia, fisco nei guai

Una pratica su tre, cioè il 30,8% del totale, è stato presentato da un siciliano. Ed il Governo è costretto a pensare alla rottamazione delle cartelle, eliminando le sanzioni e gli interessi moratori

Alfredo Lissoni
Boom di ricorsi in Sicilia, fisco nei guai

Siciliani a muso duro contro il fisco, non si lasciano fregare dalle cartelle esattoriali più o meno pazze. Lo dimostrano i dati sui contenziosi pendenti, da cui emerge che su un totale di 530.844 ricorsi, pendenti nelle commissioni tributarie provinciali e regionali di tutto il territorio, ben 163.570 partono dall'isola. In altre parole quasi 1 ricorso su 3, cioè il 30,8% del totale, è stato presentato da un siciliano. I numeri relativi all'andamento del contenzioso tributario nel 2015 sono contenuti nelle tabelle che accompagnano la relazione presentate dal Mef e dalla direzione della giustizia tributaria ed elaborati dall'Adnkronos. Il valore complessivo dei ruoli pendenti ammonta a 50,9 miliardi, per un importo medio di 95.975 euro.

Intanto torna l'ipotesi di 'rottamare' le cartelle esattoriali. Nei giorni scorsi anche esponenti di governo hanno proposto di far pagare l'imposta e gli interessi eliminando le sanzioni e gli interessi moratori. La nuova formula dovrebbe quindi essere più allettante, senza fare 'arrabbiare' Bruxelles.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

L'America di Trump dice NO!
Intervista a George G. Lombardi

L'America di Trump dice NO!


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU