"Risorse" violente

Parroco accoltellato da un immigrato al quale aveva rifiutato l'elemosina

Il religioso è stato ferito alle mani in Belgio da un richiedente asilo che gli si è presentato come profugo, chiedendogli di poter fare una doccia

Redazione
Parroco accoltellato da un immigrato al quale aveva rifiutato l'elemosina

La polizia belga all'opera. Foto ANSA

A pochi giorni dalla strage in Normandia che ha visto lo sgozzamento di un parroco, un altro inquietante episodio cronaca vede come protagonisti un religioso e un immigrato. Un uomo di colore, che gli inquirenti ritengono essere un clandestino richiedente asilo, nel pomeriggio di domenica 31 luglio ha infatti aggredito un prete con un coltello a Limbourg, in Belgio, ferendolo alle mani dopo essersi visto rifiutare dei soldi. La vittima, Jos Vanderlee, è stato trasferito in ospedale con profonde ferite ad entrambi gli arti.

L'aggressore si era presentato al religioso come profugo, chiedendo inizialmente di poter essere accolto in casa sua per fare una doccia; poco dopo, però, ha rivelato le sue vere intenzioni pretendendo del denaro, ma al rifiuto del parroco lo ha aggredito estraendo un coltello e cercando di colpirlo al volto. Il prete si è coperto però con le mani ed è riuscito a mettere in fuga l'aggressore, chiedendo aiuto. Secondo la polizia, che ha lanciato un appello per trovare testimoni, l'episodio non sarebbe legato ai terroristi dell'Isis.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Scandalo infibulazione: in Italia 80mila donne mutilate
Dati choc dell'università Milano-Bicocca. Il maggior numero tra le egiziane

Scandalo infibulazione: in Italia 80mila donne mutilate

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron
finanziamenti occulti al candidato presidente

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron

Total-Exit. Okamura: "Lasciamo la Ue!"
spd vuole lanciare un referendum

Total-Exit. Okamura: "Lasciamo la Ue!"

Il virus è tornato in Cina
101 nuovi casi, è record di contagi da metà aprile

Il virus è tornato in Cina


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU