ASPIRANTI TERRORISTI?

Islamici pregano in stazione col machete nello zaino

In ginocchio rivolti verso la Mecca alla stazione ferroviaria di Venezia sono stati fermati per un controllo, gli agenti hanno trovato negli zaini di due dei sei stranieri, l'arma e delle pietre

Redazione
Islamici in preghiera all'aperto

Foto ANSA

Stavano pregando ieri mattina, domenica 31 luglio, nei pressi della stazione ferroviaria a Venezia, quando una guardia giurata si è accorta del gruppetto di stranieri e insospettita ha chiamato la Polizia. Il gruppetto era inginocchiato verso la Mecca, ma appena i cinque stranieri si sono accorti del vigilante, sono fuggiti. Gli agenti però sono riusciti a bloccare due componenti del gruppetto: un uomo di 49 anni nato in Germania, in possesso di un documento di identità turco e di un permesso di soggiorno tedesco intestato però a un'altra persona, e un giovane di 24 anni, con passaporto turco, attualmente residente in Slovenia per motivi di studio.

Gli agenti della Polizia di Stato insospettiti, non appena hanno perquisito il più anziano, gli hanno trovato nella borsa un machete e delle pietre. La presenza dell'arma ha preoccupato seriamente gli agenti, anche alla luce dell'episodio di aggressione da parte di un adepto dell'Isis su di un treno in Germania. L'uomo è stato così arrestato, mentre l'amico è stato trattenuto in questura e non è escluso che nei suoi confronti possa scattare un provvedimento di espulsione.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Il rammarico di Padoan: gli italiani non crepano più
i nostri anziani trattati come parassiti

Il rammarico di Padoan: gli italiani non crepano più

Non solo via mare: drone svela l'esodo biblico attraverso la Slovenia
Il formaggio puzza. Furgone bloccato per un controllo: era merce rubata
chiusi, Polizia trova 2.500 kg parmigiano sottratto

Il formaggio puzza. Furgone bloccato per un controllo: era merce rubata

Trento, c'è Yara nel dossier del pedofilo
non la lasciano in pace neanche da morta

Trento, c'è Yara nel dossier del pedofilo

Non solo via mare: drone svela l'esodo biblico attraverso la Slovenia
Latina, sorprende ladro, spara e ne uccide uno
Avvocato esplode 8 colpi di pistola

Latina: sorprende ladro, spara e ne uccide uno

Immigrati, la lettera del poliziotto ad un giornale: "Ma questa è un'invasione"
un agente svela cosa c'è dietro gli sbarchi dalla tunisia

Immigrati, la lettera del poliziotto ad un giornale: "Ma questa è un'invasione"


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU