una saga senza età

Star Trek beyond, che la battaglia abbia inizio

Il film è stato dedicato a Leonard Nimoy, il mitico Spock, ed a Anton Yelchin, scomparso prematuramente in un incidente, che interpretava la figura di Pavel Chekov

Cristina Giudici
Star Trek beyond, che la battaglia abbia inizio

"Spazio, ultima frontiera...". È così che nel 1966 iniziò la saga di Star Trek e di James Tiberius Kirk e compagni. Cinquant’anni, cinque serie televisive e tredici film hanno portato questa fantastica produzione televisiva ad essere tra le più longeve e popolari del mondo con al seguito milioni di fans. Con la frase “Alla ricerca di nuove forme di vita e di civiltà, fino ad arrivare là dove nessun uomo è mai giunto prima”, Gene Roddenberry ha dato così vita alle avventure dell’astronave Enterprise e del suo equipaggio, divenuto il più famoso della storia della tv per la categoria fantascienza.


Nonostante cinquant’anni, e personaggi cambiati nel tempo, Star Trek è sempre riuscito ad avere un certo fascino riuscendo a tenere attaccati allo schermo millioni di persone con avventure sempre più avvincenti sia nelle serie televisive sia nei film. Con Star Trek - Il futuro ha inizio del 2009 J.J Abrams ha voluto raccontare le prime avventure ed i primi incontri dei personaggi di Star Trek inventandosi una linea temporale con un universo parallelo restando però legato con un filo sottile al passato, continuando poi con Into darkness e con l’ultimo, Star Trek beyond, criticato dai fan perchè ritenuto un po’ troppo “bellicoso” o per usare un termine piu’ attuale, “terroristico”.


E invece, secondo chi scrive, il regista ha arricchito il film con qualcosa che non si era mai visto nei precedenti, dandogli un valore aggiunto. Effetti speciali fantastici, attori bravissimi, all’altezza di quelli storici e la colonna sonora di Rihanna, hanno fatto il resto, rendendolo completo in ogni sua forma. Il film è stato dedicato a Leonard Nimoy, il mitico Spock, ed a Anton Yelchin, scomparso prematuramente in un incidente, che interpretava la figura di Pavel Chekov. È già in cantiere il quattordicesimo film di questa saga che vedremo prossimamente. E per la gioia di noi fan non possiamo fare altro che augurargli “lunga vita e prosperità”.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron
finanziamenti occulti al candidato presidente

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron

Progetto covid: "Sterminate il mondo"
nuovo ordine mondiale - 3

Progetto covid: "Sterminate il mondo"

Colpa d'Alfredo: ma Vasco Rossi è razzista?
40 anni di “Colpa D’Alfredo”, il primo vero disco rock di Vasco e della canzone italiana

Colpa d'Alfredo: ma Vasco Rossi è razzista?

Morto il regista di Happy Days
se ne è andato Frank Buxton

Morto il regista di Happy Days

Grace Jones denuncia: "Mi hanno molestata"
"mi offrì sesso e champagne"

Grace Jones denuncia: "Mi hanno molestata"

DOC: uno sceneggiato vero, con attori bravi e una storia avvincente
Ascolti record giovedì scorso su Rai1 per la terza puntata di "DOC - Nelle tue mani"

DOC: uno sceneggiato vero, con attori bravi e una storia avvincente


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU