L'immigrato è un richiedente asilo

Nigeriano stupra anziana. Sasso (NcS): "Barbarie, ci vuole lo stato di emergenza"

Il giovane straniero accusato di violenza sessuale ai danni di una 76enne risiede nel Cara di Bari: "Daspo urbano, espulsioni, controlli a tappeto dei territori e risposta dura dello Stato contro questi barbari che uccidono, stuprano e rapinano"

Redazione
Nigeriano stupra anziana. Sasso (NcS): "Barbarie, ci vuole lo stato di emergenza"

L'immigrato alloggia al Cara di Bari - Foto ANSA

Un richiedente asilo di 26 anni, nigeriano, ha stuprato una 76enne nel Barese. È uno di quelli che si apposta fuori dai supermercati per chiedere l’elemosina, nonostante risieda in un centro di accoglienza a spese dei contribuenti. Il Cara di Bari Palese nel caso di Felix Ighalo, ora in carcere con l’accusa di violenza sessuale aggravata. Rossano Sasso, coordinatore regionale di Noi con Salvini, chiede lo stato di emergenza: “A Bari ci sono centinaia di individui non identificati o sui quali pende un decreto di espulsione rimasto sulla carta”.

Eppure per tentare di arginare il problema basterebbe una precisa volontà politica: “Daspo urbano, espulsioni, controlli a tappeto dei territori e risposta dura dello Stato contro questi barbari che uccidono, stuprano e rapinano. Per chi stupra poi, italiano o straniero che sia, castrazione chimica. Per i buonisti che invece fanno finta di niente, o addirittura anche in casi come questo si permettono di parlare di razzismo, solo una parola: vergognatevi”.

Il movimento salviniano ha scritto al prefetto di Bari per chiedere un incontro urgente: “Negli ultimi giorni si sono verificati numerosi episodi che hanno visto immigrati extracomunitari protagonisti di risse, rapine, violenze sessuali con lesioni gravi. Il tutto evidenziato da una vasta eco mediatica che, unitamente all'allarme lanciato dai sindacati della polizia di Stato sulla carenza di personale, hanno procurato un forte senso di insicurezza nei cittadini”.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Bologna, l'avvocatessa con velo torna in aula. Col velo
la giustizia non è uguale per tutti

Bologna, l'avvocatessa con velo torna in aula. Col velo


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU