processo con rito abbreviato

Bologna, narcotraffico: condanne fino a 16 anni

La pena più grande per Francesco Ventrici, considerato dagli inquirenti uno dei referenti calabresi dei trafficanti. L'organizzazione era stata smantellata nel marzo del 2016

Redazione
Bologna, narcotraffico: condanne fino a 16 anni

Sedici anni in abbreviato per Francesco Ventrici, condanne dagli otto anni ai dieci anni e otto mesi per gli altri sette imputati a Bologna per associazione finalizzata al traffico di cocaina, reato ritenuto sussistente dal Gup Rita Zaccariello. L'organizzazione era stata smantellata a marzo 2016, quando la squadra mobile della Polizia, coordinata dai Pm Francesco Caleca e Roberto Ceroni, aveva eseguito un'ordinanza di custodia cautelare per gli indagati.


Il giudice ha confermato martedì il ruolo di promotore per il solo Ventrici, difeso dall'avvocato Fausto Bruzzese. Già coinvolto in varie indagini e processi per narcotraffico, alle spalle una condanna definitiva a 12 anni, Ventrici, 44 anni, è considerato dagli inquirenti uno dei referenti calabresi dei trafficanti. A dicembre 2015 in una perquisizione in un casale di Sala Bolognese, in una botola erano stati trovati circa 38 kg di marijuana e otto etti di cocaina in un bidone. L'indagine si è avvalsa di intercettazioni ambientali per tre mesi nel 2015.


L'operazione dei carabinieri ha messo fine all'arrivo di fiumi di droga gestiti dalla 'Ndrangheta grazie agli strettissimi rapporti instaurati con le strutture paramilitari narcoterroriste della Colombia denominate Auc. Questi contatti consentivano alla criminalità organizzata calabrese di reinvestire i proventi in diverse attività apparentemente lecite. Come la Vm Trans, società di trasporti con sede legale a Catanzaro e sede amministrativa a Paravati, in provincia di Mileto.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Pronte le regole per l'Ape volontaria
Cambi dopo parere Consiglio Stato

Pronte le regole per l'Ape volontaria

Cene a Jesolo senza pagare, denunciato
identificato da Polizia, rischia espulsione

Cene a Jesolo senza pagare, denunciato


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU