Degrado a Torino

Marijuana gratis a minorenni: arrestati rumeni, senegalesi, gabonesi e marocchini

L'organizzazione è ritenuta responsabile anche di furti, rapine, spaccio di droga e ricettazione. Sequestrati 100 grammi di sostanze stupefacenti

Redazione
Marijuana gratis a minorenni:  arrestati rumeni, senegalesi, gabonesi e marocchini

Carabinieri mostrano droga e soldi sequestrati. Foto ANSA

Un assaggio gratuito di marijuana a ragazzini, anche dell'età di 12 anni, e ad adulti, era la vincente strategia di marketing di due spacciatori rumeni, di 21 e 22 anni, per incrementare le loro vendite.

Lo hanno scoperto i carabinieri della compagnia Mirafiori, che, con il supporto dell'unità cinofila di Volpiano (To) e del Nas, hanno eseguito una serie di controlli nei quartieri torinesi, e durante un posto di blocco in piazza Gran Madre, hanno fermato una macchina con a bordo due adulti e tre adolescenti, di 12, 14 e 15 anni.

Il guidatore e il passeggero erano sotto l'evidente effetto di alcool e droga. I tre minorenni invece, due marocchini e un rumeno, stavano fumando uno spinello che gli era appena stato offerto. Il conducente ha ammesso di aver consegnato gratis la marijuana ai ragazzini per far loro conoscere e scoprire il sapore e il piacere della canna.

I due pusher rumeni sono stati denunciati e i minori sono stati accompagnati a casa dai genitori. Nell'ambito degli stessi controlli, estesi anche ad alcuni negozi della zona, i militari hanno potuto identificare e denunciare 10 persone, mentre altre 13, tra cui 7 stranieri, di origine gabonese, senegalese, ivoriana e marocchina, sono state condotte direttamente in carcere per detenzione e spaccio di droga, oltre ad essere ritenuti a vario titolo responsabili di furti, rapine, spaccio di droga e ricettazione.

Nel corso dei blitz inoltre, i carabinieri hanno sequestrato quasi cento grammi di droga, tra eroina, cocaina e marijuana. Tra gli arrestati anche un cittadino italiano di 51 anni, sul quale grava una condanna di 10 anni per spaccio, rapina e altri reati. L'uomo aveva fatto perdere le sue tracce, dopo essere stato affidato in prova ad una comunità.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Giornalista USA cerca di cogliere in fallo Putin, ma...
andarono per suonare e furono suonati

Giornalista USA cerca di cogliere in fallo Putin, ma...

Blocco navale nel Mediterraneo? Lo propone il Belgio!
Il Pd è riuscito a costringere gli Stati europei a sospendere Schengen o chiudere le frontiere

Blocco navale nel Mediterraneo? Lo propone il Belgio!

La bufala delle pensioni pagateci dagli immigrati
Quei Boeri indigesti per l'Italia...

La bufala delle pensioni pagate dagli immigrati

Bossetti: "Poteva essere mia figlia"
Atteso a Brescia il verdetto

Bossetti: "Yara? Poteva essere mia figlia"

Monza, abusi sessuali in un centro massaggi
Vittime 4 ragazzine in stage

Monza, abusi sessuali in un centro massaggi

Palermo, boss mafioso come faraone, in bara pistola e sigarette. Lo rivela un pentito
SI TRATTA DEL KILLER AGOSTINO BADALAMENTI

Palermo, boss mafioso come faraone, in bara pistola e sigarette

Nove arresti nella clinica degli orrori
Maltrattamenti sugli anziani

Nove arresti nella clinica degli orrori


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU