c'è qualcuno là fuori?

La sonda Rosetta trova le basi della vita. Nello spazio

Individuata la presenza di amminoaicidi. La scoperta conferma la teoria della panspermia: le comete sono portatrici di vita

Alfredo Lissoni
La sonda Rosetta trova le basi della vita. Nello spazio

Foto ANSA

C'è qualcuno là fuori? Se c'è, è ancora a pezzi, nel senso che sono stati trovati per la prima volta con certezza su una cometa alcuni degli ingredienti fondamentali per la vita. Quindi, non vita senziente o articolata vera e propria, ma mattoncini della vita. Non è in realtà la prima volta che succede, perchè amminoacidi sono stati spesso rinvenuti in meteoriti. Questa volta, i componenti base, individuati nella coda della cometa 7P/Churyumov-Gerasimenko, sono stati rilevati dalla missione europea Rosetta, che conferma così la teoria della panspermia, le comete portatrici dei semi della vita.

Che le comete fossero dei corrieri di molecole fondamentali alla vita è un'ipotesi molto affascinante ma, nonostante esistessero già molti indizi a favore di questa tesi, non si avevano ancora delle vere certezze. Una prima conferma era arrivata alcuni anni fa grazie alla missione americana Stardust che aveva raccolto con un retino e riportato a Terra dei campioni di polveri della cometa Wild 2. Al suo interno erano stati trovati alcuni amminoacidi, i mattoni delle proteine, ma c'era il sospetto che i campioni potessero essere stati contaminati durante il rientro.Tanto da non poterli considerare come puri campioni di cometa.

La prima certezza arriva ora da Rosetta, la missione dell'Agenzia Spaziale Europea (Esa) realizzata con un fondamentale contributo italiano che ha studiato (facendo anche atterrare un lander) da vicino per mesi uno di questi relitti del Sistema Solare. "Questa è la prima prova indiscutibile di presenza di glicina su una cometa", ha spiegato Kathrin Altwegg, dell'università di Berna. Gli strumenti di Rosetta non solo hanno trovato la glicina, un amminoacido, ma anche le molecole che portano alla sua formazione, permettendo così anche di capirne i meccanismi. Le tracce di questa molecola sono state osservate in più occasioni, con un picco soprattutto mentre la cometa stava raggiungendo il perielio, il punto più vicino al Sole, nell'agosto del 2015.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Immigrati, arriva Juncker. E parla di "Stati ipocriti"
"Alcuni paesi rifiutano di potenziare controllo frontiere"

Immigrati, arriva Juncker. E parla di "Stati ipocriti"

"No rimpatrio". E le "risorse" incendiano il Centro accoglienza
Quell’incrocio perverso fra “nuovi diritti” e immigrazione clandestina
Permesso di soggiorno per convivenza di fatto: altro regalo al racket

Quell’incrocio perverso fra “nuovi diritti” e immigrazione clandestina

Osservato il punto più lontano della Via Lattea
Ora la mappa della galassia è più completa

Osservato il punto più lontano della Via Lattea

Scoperto su Marte un lago sotterraneo di acqua salata
Scoperto un mini Sistema Solare, con l'aiuto di Google
Nei dati del telescopio pure pianeti 'danzanti'

Scoperto un mini Sistema Solare, con l'aiuto di Google


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU