"Emergenze: immigrazione e disoccupazione"

Matteo Salvini: "Chi vota a favore dello Ius soli non può governare con la Lega"

"Bloccare subito qualsiasi nave che stia scaricando i nuovi schiavi, cancellare la legge Fornero, gli studi di settore e introdurre una tassa unica al 15%"

Redazione
Matteo Salvini: "Chi vota a favore dello Ius soli non può governare con la Lega"

Foto ANSA

Matteo Salvini ha ribadito ancora una volta quali siano i punti fondamentali sui quali non transige, che dovranno essere rispettati da chiunque voglia in futuro allearsi con la Lega. A margine di un incontro a Milano, sabato il segretario leghista ha spiegato che "chi vuole governare con noi deve sapere che le emergenze in Italia sono due: l'immigrazione e la disoccupazione. Sull'immigrazione - ha specificato - occorre bloccare subito qualsiasi nave che stia scaricando i nuovi schiavi che servono a qualcuno; sulla disoccupazione occorre cancellare la legge Fornero, gli studi di settore e introdurre una tassa unica al 15% e ricontrattare tutti gli accordi europei. Chi ci sta su questi punti è alleato con la Lega, chi ha dei dubbi no". Riguardo l'Europa, secondo Salvini "è nata come un bellissimo sogno, che adesso per molti è un incubo: alcuni trattati hanno trent'anni di storia alle spalle. Salvini al governo andrebbe a Bruxelles a chiedere di rivedere tutti i trattati. Se l'Europa si avvicina alle esigenze dei cittadini bene, altrimenti non vedo perché continuare a dare 8 miliardi di euro all'anno".

"È chiaro che il simbolo di Alfano sulle schede elettorali nazionali non ci sarà però non impongo niente a nessuno" ha spiegato il leader della Lega, rispondendo a una domanda sulle ipotesi di dialogo con i partiti di "centro" a livello nazionale e regionale. "Vedremo - ha proseguito Salvini - ci sono alcuni passaggi parlamentari interessanti ad esempio sullo ius soli e vediamo come voteranno: è chiaro che se voti per regalare cittadinanze a Roma poi non puoi pretendere di venire a governare con la Lega in Lombardia, perché un conto sono i Comuni, ma il voto regionale è un voto anche politico. Non avevamo paura quando la Lega era al 3%, figuriamoci adesso", ha poi aggiunto. In ogni caso "se sono coerenti con le nostre battaglie ben vengano". Smentite le voci secondo le quali, in un incontro privato, avrebbe consigliato al presidente della Lombardia Roberto Maroni di escludere una futura alleanza con gli alfaniani per vincere in Regione: "Secondo alcuni giornali io avrei anche incontrato tutti i 5 Stelle in privato e di nascosto. In realtà con Maroni ci siamo trovati per parlare di autonomia, tasse e ospedali".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Amnesty International schiuma di rabbia: l'attacco a Salvini
Non hanno digerito lo stop all'invasione clandestina

Amnesty International schiuma di rabbia: l'attacco a Salvini

Esclusivo / Salvini in Israele. Navon: "Populisti? Sì grazie"
dal nostro corrispondente max ferrari

Esclusivo / Israele accoglie Salvini

Immigrati, nel Trevigiano ennesimo prete anti-Salvini
ma la chiesa si occupa di anime o di far politica?

Immigrati, nel Trevigiano ennesimo prete anti-Salvini

"I militari non possono non essere sovranisti"
Il Generale Marco Bertolini striglia la politica

"I militari non possono non essere sovranisti"


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU