Se ne accorge persino il ministro del Pd: accerteremo violazioni

Guai per la giudice che condanna la Lega sui clandestini: guarda chi interviene...

Martina Flamini impone di pagare i danni per la parola "clandestini" sui manifesti di Saronno, ma ha "più volte e con continuità, tenuto conferenze presso uno dei due ricorrenti"

Redazione
"Clandestini" vietato: il giudice ai convegni dell'associazione che fece denuncia

Il giudice Martina Flamini

"La questione è all'attenzione del mio dicastero e ho già avviato accertamenti tramite gli uffici del ministero per verificare se la partecipazione a convegni a seminari di un'associazione che è parte in un procedimento rappresenti una violazione". Lo ha detto mercoledì durante il question time il ministro Giustizia Andrea Orlando, rispondendo a un'interrogazione della Lega che è stata condannata per l'uso della parola 'clandestino' da parte di un giudice che risulta partecipare a convegni e seminari organizzato dall'Asgi, una delle associazioni hanno presentato denuncia contro la Lega. Il giudice in questione è Martina Flamini, del Tribunale di Milano, e ha condannato la Lega a pagare 14mila euro per aver affisso nell'aprile scorso i manifesti "Saronno non vuole clandestini", in merito all'arrivo di 32 richiedenti asilo in una struttura vicino alle scuole della città lombarda.

La denuncia era stata presentata da due associazioni: Naga (associazione volontaria di assistenza sociosanitaria e per i diritti di cittadini stranieri, rom e sinti) e Asgi (associazione per gli studi giuridici sull'immigrazione), che ha come fine la "promozione di azioni anti discriminatorie". Come spiega sul proprio sito, l'Asgi si è costituita in giudizio con ricorsi civili e penali nell'ambito di alcuni procedimenti di rilevanza nazionale e in diverse cause e promuove una rete italiana di operatori e professionisti che sollevino presso gli organismi amministrativi e giudiziari le questioni sul tema. Come confermato nel question time dal ministro, uno di questi soggetti sarebbe proprio la Flamini, che avrebbe parte attiva all'interno dell'associazione, partecipando agli incontri che organizza.

L'interrogazione a risposta immediata, presentata dai deputati della Lega, metteva in evidenza che "il magistrato giudicante deve avere comportamenti imparziali e terzi, tali da non sollevare dubbi a nessuna parte in causa che potrebbe potenzialmente trovarsi in un conflitto di interessi", richiamando inoltre il "presupposto processuale dell'imparzialità e terzietà del giudice". I parlamentari hanno fatto presente che "la dottoressa Martina Flamini ha più volte, e con continuità, tenuto conferenze presso uno dei due ricorrenti - l'Asg - su temi attinenti al diritto della protezione internazionale nelle seguenti date: 21 febbraio 2014, 18 marzo 2014, 13 marzo 2015, 25 novembre 2015, 7 marzo 2016 e 13 settembre 2016" sollevando quindi "il forte dubbio che il giudice possa non essere imparziale e terzo".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU