avvistamenti ante-litteram

1936, UFO in Cina

“C’era molto caldo ed era uscito a prendere aria”, ha raccontato il signor Chen. “Ad un certo punto mio padre ha notato una cosa molto luminosa, lontana, alta nel cielo”

0
Alfredo Lissoni

Alfredo Lissoni

Alfredo Lissoni è insegnante di religione e scrittore, socio del Centro Ufologico Nazionale, si occupa da molti anni di ufologia; milanese, già collaboratore del Nuovo Giornale di Bergamo, ha al suo attivo diverse collaborazioni per le principali riviste del settore: Notiziario UFO, Dossier Alieni, Giornale dei misteri, X-files, UFO dossier X, UFO Notiziario del CUN, Oltre la conoscenza, Oltre l'ignoto. Autore di programmi radiotelevisivi e consulente esterno per trasmissioni Mediaset, spesso in TV, ha realizzato diverse opere multimediali per Peruzzo; autore dell'enciclopedia Misteri e verità, ha altresì gestito un videotel ufologico ed è autore di 24 libri sugli UFO.

1936, UFO in Cina

UFO su un aeroporto cinese, 17 agosto 2011

Dalla Cina arriva una notizia collegabile all’ondata di avvistamenti UFO italiani degli anni Trenta, noti come “files fascisti”. Come è noto, secondo la documentazione del Ventennio, alcuni UFO avrebbero sorvolato Venezia e Mestre nell’agosto del 1936. Secondo il Fei Die Zhi Mi (= “Avvistamenti UFO”), un’antologia sui dischi volanti, in Cina gli UFO si sarebbero visti il 15 luglio dello stesso anno sopra la città di Shangai. A raccontarlo, un certo Chen, il cui padre, verso mezzanotte e mentre la famiglia dormiva, si era recato sul balcone di casa. “C’era molto caldo ed era uscito a prendere aria”, ha raccontato Chen. “Ad un certo punto ha notato una cosa molto luminosa, lontana, alta nel cielo”. A 400 metri dal balcone, l’oggetto ha iniziato a compiere delle evoluzioni strane, salendo in cielo prima in direzione sud-ovest, poi descrivendo una parabola ascendente da sinistra a destra.


In quel momento l’anziano testimone ha potuto vedere bene l’UFO, “una pallina nera che ha virato verso est; era lontana e si è avvicinata molto rapidamente, restando ad alta quota e dirigendosi verso il paese di Chansu”. Ma, giunto a 130 metri di distanza dal testimone, l’UFO si è bloccato. “L’ho visto sospeso in alto, a venti metri di quota”, ha raccontato il testimone. “Era largo 1,2 metri, sembrava un pallone e sotto di sé si apriva come una bocca da cui usciva del sangue, o del liquido rosso. Non ho visto bene il resto, ero colpito da questo liquido che cadeva dall’oggetto. Il pallone era così grande che due uomini abbracciati non sarebbero riusciti a cingerlo. Poi ha cominciato a rimpicciolirsi”. A quel punto l’uomo ha chiamato a raccolta i familiari, ma quando questi sono usciti, l’UFO non c’era più, come se si fosse spento. Il cielo, sereno, era tornato completamente buio. Il tutto durò non più di tre minuti. La mattina seguente l’uomo si recò sul punto ove aveva visto cadere lo strano liquido rossastro, ma non trovò nulla.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU