immigrazione inutile

Finti profughi giocano a fare i duri con i disabili. Ormai sui bus è la regola

Un gruppo di immigrati, fingendo di non capire, occupano il posto riservato al disabile sul bus e lo costringono ad aspettare quello successivo

Redazione
Finti profughi giocano a fare i duri con i disabili. Ormai sui bus è la regola

Foto d'archivio

"Una bruttissima scena: ore 18:10 via Carducci fermata linea 6 verso S.Giovanni, l'autista aziona la passerella per consentire l'accesso ad un giovane ragazzo molto diversamente abile in carrozzina, lo aiutiamo a salire, ma non c'è spazio. Quello riservato è occupato da giovani profughi che non si spostano. L'autista, che nel frattempo è sceso dal bus, non riesce a farli spostare, anzi questi urlavano "not understand" e frasi incomprensibili. Intervengo, ma mi ridono in faccia. Con l'autista decidiamo di lasciar perdere ed aiutiamo il povero ragazzo a scendere ed attendere un altro bus. Povera Italia e povera Trieste.
Ora dico e penso, ma questi di Caritas ed Ics, oltre ad assisterli in tutto, perché non insegnano loro un po' di educazione e rispetto???"

Così recita il post di un utente Facebook triestino nel gruppo Nimdvm, giovedì 27 ottobre, un post che conferma una evidente e maleducazione, purtroppo, più volte segnalata dagli utenti della compagnia di trasporti di Trieste, e che vede come protagonisti sempre gli stessi: immigrati clandestini che girovagano per la città. La maggior parte delle volte, non vengono nemmeno chiamate le forze dell'ordine, "serve solo a bloccare la linea per molto tempo - riferisce un autista - e loro, comunque, scappano".

Volendo approfondire la questione, e facendo un indagine tra gli utenti e passeggeri delle linee triestine, si scopre che, purtroppo, questi atteggiamenti irrispettosi degli stranieri, e talvolta anche aggressivi, non sono solo ai danni di anziani e disabili, ma anche di mamme con bambini piccoli o passeggini

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

L'America di Trump dice NO!
Intervista a George G. Lombardi

L'America di Trump dice NO!

Una maggioranza illegittima non può cambiare la Costituzione rubando la democrazia ai cittadini
"si sta rubando la democrazia ai cittadini "

Una maggioranza illegittima non può cambiare la Costituzione


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU