DELITTO PASSIONALE NEL CATANESE?

Due uomini a volto coperto hanno inferto sedici coltellate ad un 27enne

La donna che era con lui parla di rapina finita male per la reazione della vittima, ma sono tanti i lati oscuri della vicenda che non convincono gli investigatori

Fabio Cantarella
Due uomini a volto coperto hanno inferto sedici coltellate ad un 27enne

A Riposto, nel Catanese, è caccia aperta ai due killer, due uomini secondo una testimone, che intorno alle ore 20, hanno ucciso con una ventina di coltellate Dario Chiappone, 27enne di Giarre. L'obiettivo dei due assassini potrebbe essere stato solo lui sin dall'inizio, tanto che la donna di 41 anni che si trovava in auto con la vittima, è stata trattenuta da un complice armato di pistola.

Sarebbe stata, quindi, secondo le prime ricostruzioni, solo una la mano che ha inferto ben sedici fendenti alla gola, al torace e all'addome della vittima.

Ultimata l'esecuzione, la donna ha potuto chiamare aiuto, ma era già troppo tardi perché i medici hanno solo potuto constatare il decesso del giovane. Adesso è caccia grossa ai due uomini da parte dei carabinieri della Compagnia di Giarre e della Sezione Investigazioni Scientifiche di Catania. 

La donna, in evidente stato di shock, ha parlato di una rapina finita male. Lei avrebbe consegnato il denaro in borsa, mentre la vittima si sarebbe ribellata e per questo, per punizione, sarebbe stata accoltellata. Qualcosa però non convince gli investigatori che stanno lavorando a trecentosessanta gradi per far luce sull'accaduto. Sono due le piste più battute: quella passionale, considerate le sedici coltellate inferte che mostrano un accanimento particolare, e quella di eventuali debiti o regolamento di conti considerato che in passato l'uomo sarebbe già stato fatto oggetto di un'aggressione.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

"Bello Figo"? Rappresenta il sogno degli immigrati...
come james dean in gioventù bruciata

"Bello Figo"? Rappresenta il sogno degli immigrati...

Torino, arriva la superdroga. Si chiama Thc
la "piazza " invasa dai datteri di hashish

Torino, arriva la superdroga. Si chiama Thc


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU