Pericolo di stupro

Il ministro del turismo indiano: "Straniere non indossate la gonna, per non rischiare"

Avviso nel kit di benvenuto per turiste occidentali: "Dovete capire che in questo Paese la cultura è molto diversa dalla vostra, adeguatevi alle nostre usanze"

Redazione
Il ministro del turismo indiano: "Straniere non indossate la gonna, se non volete rischiare"

Il Taj Mahal, ad Agra. Da theguardian.com

Il ministro del Turismo dell'India, Mahesh Sharma, ha detto che le donne straniere non dovrebbero indossare gonne o camminare da solo di notte nelle piccole città e nei paesi "per la loro sicurezza". Domenica 28 agosto, discutendo di sicurezza turistica nella città di Agra, situata nel nord del Paese e sede del mausoleo Taj Mahal, ha spiegato che agli stranieri in arrivo in India viene consegnato un kit di benvenuto che include consigli di sicurezza per le donne. "In questo kit c'è scritto cosa devono e cosa non devono fare" ha detto il ministro. "Si tratta di cose semplici - ha proseguito Sharma - come evitare passeggiate notturne, non indossare gonne o abiti succinti e inviare agli amici la foto della targa di ogni auto sulla quale dovessero salire".

Il kit di benvenuto, introdotto lo scorso anno, fa parte di una serie di misure adottate per affrontare il calo delle turiste di sesso femminile, spaventate dagli stupri e dagli omicidi di gruppo come quello di una studentessa di medicina di Delhi avvenuto nel 2012, oltre che dall'elevato numero di aggressioni nei confronti di donne straniere. Nel kit viene spiegato che "alcune parti dell'India, in particolare le città e villaggi più piccoli, hanno ancora gli stili tradizionali di vestire. Bisogna conoscere usanze e tradizioni, alle quali è necessario adeguarsi, prima di visitare questi luoghi". Il Foreign Office britannico aveva suggerito alle donne dirette in India "il rispetto dei codici di abbigliamento e dei costumi locali evitando zone isolate".

Le statistiche nazionali sulla criminalità dicono che ogni giorno 92 donne vengono violentate in India, soprattutto nelle aree rurali, anche se tutti concordano sul fatto che la cifra sia ampiamente sottostimata. Le molestie e le violenze sono molto comuni tra le donne indiane, tant'è che secondo un recente sondaggio almeno il 79% delle donne le ha sperimentate sulla propria pelle. Le turiste rischiano di essere sottoposte a molestie uguali o anche peggiori: tra i vari casi, si ricordano una cittadina israeliana violentata nel luglio 2016 da una banda di uomini nella località himalayana di Manali, una donna giapponese rapita e violentata nel 2014 nel Bihar e una russa aggredita da un conducente di risciò a Delhi nel 2015.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

L'America di Trump dice NO!
Intervista a George G. Lombardi

L'America di Trump dice NO!

Gigantesca tegola su frau Merkel: i tedeschi vogliono la Dexit
sondaggio shock: il 67% vuole lasciare la Ue

Gigantesca tegola su Frau Merkel: i tedeschi vogliono la Dexit

È morto Fidel Castro
cuba piange il lider maximo

È morto Fidel Castro

Fidel è morto
la vignetta di krancic

Fidel è morto


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU