la battaglia di sirte

Libia: gli USA in campo con le forze speciali

Ad essere coinvolto è un numero limitato di militari americani, che si stanno coordinando sui raid aerei e stanno fornendo informazioni d'intelligence alle forze impegnate sul territorio libico

Alfredo Lissoni
Libia: gli USA in campo con le forze speciali

Foto ANSA

Si allarga ulteriormente il fronte nella battaglia degli Stati Uniti (che finalmente si sono svegliati) contro l'Isis. Se circa una settimana fa i caccia americani avevano iniziato a sferrare per la prima volta attacchi aerei contro le posizioni degli estremisti nella città libica di Sirte, su richiesta del governo di unità nazionale del Paese, ora è emerso per la prima volta che le forze speciali USA stanno fornendo sostegno diretto sul campo.

Ad essere coinvolto è un numero limitato di militari americani, che si stanno coordinando sui raid aerei e stanno fornendo informazioni d'intelligence alle forze impegnate sul territorio libico. Il personale USA è numericamente contenuto ma sta agendo al fianco dei soldati britannici a Sirte, la capitale di fatto in Nord Africa di Daesh. A rivelarlo sono state fonti americane e libiche al Washington Post, secondo cui negli ultimi giorni sono stati avvistati in loco soldati americani e britannici mentre trasportavano apparecchi radio e indossando tute mimetiche e giubbotti antiproiettile.

Sentito dal quotidiano della capitale USA, Robyn Mack, portavoce del commando americano per l'Africa (Africom), ha spiegato che un numero limitato di soldati USA continuerà ad entrare e uscire dalla Libia per scambiare informazioni con le forze sul posto. Di più non ha detto.


Il Pentagono scommette che questi piccoli team di soldati quasi invisibili possano rendere più efficaci le attività sul posto contro il nemico eliminando la necessità di un ruolo di combattimento USA. La speranza a Washington è che una vittoria a Sirte possa rafforzare il governo di unità nazionale.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

L'America di Trump dice NO!
Intervista a George G. Lombardi

L'America di Trump dice NO!

Gigantesca tegola su frau Merkel: i tedeschi vogliono la Dexit
sondaggio shock: il 67% vuole lasciare la Ue

Gigantesca tegola su Frau Merkel: i tedeschi vogliono la Dexit

È morto Fidel Castro
cuba piange il lider maximo

È morto Fidel Castro

Fidel è morto
la vignetta di krancic

Fidel è morto


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU