Post Brexit

Un Regno Unito in ripresa alla faccia dei banchieri di Bruxelles

Ecco un' analisi sugli effetti che la vittoria del leave al referendum ha prodotto all'interno del paese riguardo all'economia, al business delle abitazioni e al mercato del lavoro

Ismaele Rognoni
Brexit: come punire l’Inghilterra

Nel mese di luglio i rivenditori britannici hanno venduto di più rispetto a luglio dell'anno scorso con una crescita delle vendite pari all'1,9%, sfidando le apocalittiche previsioni che certi gufi avevano avuto riguardo alla vittoria del "leave" nel referendum sull'Europa. Helen Dickinson , amministratore delegato BRC, ha dichiarato che "poco è sostanzialmente cambiato" per la maggior parte delle famiglie del Regno Unito dopo tale referendum.

La produzione industriale è cresciuta del 2,1%, percentuale che non aveva mai raggiunto negli ultimi 17 anni, confermando un sondaggio che era stato fatto in cui gli intervistati hanno risposto che in pochissimi erano stati colti dall'incertezza del voto referendario. Il settore turistico ha visto aumentare le prenotazioni aeree del 7,1%, nonostante la paura del terrorismo islamico, nelle quattro settimane dopo il voto. La scorsa settimana, inoltre, i tassi di interesse della Banca di Inghilterra hanno avuto un taglio dal 0,5% al 0,23%. Le prime tariffe tagliate dal 2009.

I prezzi delle abitazioni inglesi sono diminuite dell'1% rispetto a giugno. La Halifax ha detto che è ancora troppo presto per dire se la Brexit avrà avuto effetto sul mercato immobiliare
Le attività di costruzione hanno subito una contrazione nel mese di luglio, ma la Mineral Products Association, rappresentante delle aziende che realizzano asfalto e cemento, hanno individuato una ripresa nel settore.

Il mercato del lavoro ha visto scendere le assunzioni a tempo indeterminato, ma l'amministratore delegato della Rec, Kevin Green, ha analizzato che: "La domanda per il personale rimane forte e ci sono offerte di lavoro in continuo aumento". Ad esempio altre aziende hanno annunciato nuovi posti di lavoro come la ditta farmaceutica GlaxoSmithKline che investirà 275 milioni di sterline ritenendo il Regno Unito ancora "un grande polo di attrazione" o come McDonald's che ha intenzione di creare 5000 nuovi posti di lavoro, raggiungendo i 115.000 dipendenti in terra britannica. A Londra la società di servizi finanziari Tullet Prebon creerà 300 nuovi posti di lavoro a Belfast.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Venezia, kosovari-albanesi: "Siamo italiani"
Manifestazione colorata a Rialto

Venezia, kosovari-albanesi: "Siamo italiani"

Salvini: "Forza Marine! Il Popolo rialza la testa!"
Primo turno delle elezioni francesi

Salvini: "Forza Marine! Il Popolo rialza la testa!"

Le Pen-Israele. Un’amicizia che passa da Milano
ciò che certa stampa non ci dice

Le Pen-Israele, un’amicizia che passa da Milano


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU