Intervista al Corriere

Consultazioni, Salvini: "Voto subito, oppure in piazza il 17 e 18 dicembre"

Il leader leghista: "Se qualcuno a pensa a trascinare la situazione per 6, 8 o 15 mesi ha sbagliato a capire: noi portiamo al Quirinale centomila persone"

Redazione
Consultazioni, Salvini: "Voto subito, oppure in piazza il 17 e 18 dicembre"

Matteo Salvini. Foto ANSA

"Ho sentito Giorgia Meloni, con cui continuiamo a essere d'accordo su tutto. E ho sentito Silvio Berlusconi. Gli ho ribadito la gigantesca necessità di andare al voto il prima possibile e lui è d'accordo. Così come mi ha confermato che un Renzi bis è impensabile. A quel punto gli ho chiesto se Forza Italia sarebbe disponibile qualora si dovesse andare in piazza. Mi ha detto 'noi ci siamo'": così Matteo Salvini in un'intervista pubblicata sabato dal Corriere della Sera.

"Se ci dicessero che si forma un governo guidato da Mister X che dura tre mesi, e il 9 marzo - giorno del mio compleanno, spiega - mi regalano finalmente le elezioni noi non faremmo le barricate. Ma qui c'è gente che vuole andare avanti per un anno e mezzo. Così diventa un problema di democrazia. Per questo noi il 17 e il 18 dicembre faremo gazebo in mille piazze per chiedere il voto subito".

"Il 17 sarò a Palermo e il 18 a Milano, vogliamo unire in questa richiesta tutta Italia - promette Salvini - Se ci dicono che si arriva a Pasqua e gli italiani a quel punto avranno un governo nato da elezioni, ci prepariamo. Ma se qualcuno a pensa a trascinare la situazione per 6, 8 o 15 mesi ha sbagliato a capire: e allora portiamo al Quirinale centomila persone". Sui 5 stelle: "Non fanno che dire 'al voto, al voto' e poi discutono? Penso sia irrispettoso nei confronti dei 32 milioni di italiani che si sono espressi".

Sulla legge elettorale "non mi metto a discutere, il Pd in Parlamento ha la maggioranza assoluta, si prenda le sue responsabilità". Anche perché "io so che se ci mettiamo a discutere di una nuova legge tra sei mesi saremo ancora qui. Che la Consulta abbia bisogno di un altro mese e mezzo, è una vergogna solo italiana. Altro che il Cnel, è la Consulta da rivedere. Io, poi, posso avere le mie preferenze, il modello con cui vengono eletti i governatori mi pare funzioni. O anche il Mattarellum".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Il rammarico di Padoan: gli italiani non crepano più
i nostri anziani trattati come parassiti

Il rammarico di Padoan: gli italiani non crepano più

Non solo via mare: drone svela l'esodo biblico attraverso la Slovenia
Il rammarico di Padoan: gli italiani non crepano più
i nostri anziani trattati come parassiti

Il rammarico di Padoan: gli italiani non crepano più


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU