Centro Recuperi Animali Selvatici

Un riccio e venticinque grammi di felicità

Una piccola riccia da salvare, un tenero cuoricino selvatico capace di tanto amore e l'incontro con un veterinario che cambierà una vita

Stefania Genovese
Un riccio e venticinque grammi di felicità

Massimo Vacchetta è un veterinario che dirige il Centro Recuperi Animali Selvatici; che possiamo trovare in Internet. Ha deciso di dedicarsi completamente ad assistere tutti quegli animali che vivono allo stato brado, e che incorrono in incidenti vari, spesso causati dall'uomo, patendo così gravi sofferenze. La sua è stata una scelta che ha cambiato tutto il suo modo di svolgere la professione di medico al servizio degli animali; e ciò è avvenuto perché un giorno gli è stato affidato un neonato riccio dei boschi, orfano, ancora piccino tutto rosa, con il dorso ricoperto di una corona di aculei bianchi morbidi ed un po' arruffati, dall'irrisorio peso di 25 grammi.


Inizialmente Massimo Vacchetta si è trovato disorientato e confuso di fronte a quella bestiolina tremante dal freddo, che emetteva flebili suoni che emanavano paura e tristezza, tanto più che lui, specializzato nella cura dei bovini, non sapeva per nulla approcciare una creatura così indifesa e stranita. Ma questo incontro gli ha donato tanta felicità e lo ha fatto innamorare di queste creature selvatiche così schive e preziose per i nostri habitat.


Massimo Vacchetta infatti decide di fondare Il centro recupero ricci "La Ninna", (dedicato proprio alla riccetta che ha accudito e salvato), ed insieme alla giornalista Antonella Tommaselli, ha raccontato in un libro la sua avventura 25 grammi di felicità come un riccio può cambiarti la vita, edito da Sperling & Kupfer. Così conosciamo Ninna la ricetta spettinata che dimostra subito di avere un carattere simpatico e curioso, essendo anche molto giocherellona: il suo vivace temperamento riesce a modificare il carattere di Massimo, a scuoterlo da una routine apatica ed incolore, spronandolo ad uscire da un periodo intriso di negatività e depressione. Ninna dimostrerà di essere un animaletto affettuoso (capace persino di date teneri bacetti a suo modo), ma conserverà sempre i suoi impulsi selvatici dividendosi tra la gabbia e l'anelito al ritorno ai suoi amati boschi. Grazie a Ninna, Massimo decidere di dedicarsi completamente alla salvaguardia dei ricci in difficoltà.


Così ecco arrivare Trilly, l'impenitente dongiovanni, la fragile Lisa dallo sguardo ammaliante,la coraggiosa Zoe che ha affrontato mille difficoltà, Selina bravissima a costruirsi il nido, e tutti gli altri fantastici esemplari che hanno trovato in Massimo un papà affettuoso, che ha saputo lenire con amore e dedizione tutti i loro problemi di creature troppo spesso indifese, incomprese e maltrattate. Il libro di questo coraggioso veterinario ha conquistato tutti e a sensibilizzato moltissime persone nei confronti dei ricci che molto spesso possiamo incontrare anche nei nostri centri altamente urbanizzati. Tra l'altro, in talune località italiane e straniere non è raro incorre in cartelli segnaletici stradali che indicano di prestare attenzione al passaggio dei ricci, che si cimentano in lunghi spostamenti durante i mesi più temperati, ma che purtroppo spesso vengono malauguratamente ed involontariamente investiti dalle auto.


Prestiamo dunque attenzione anche nei nostri luoghi di residenza perché queste piccole e delicate creaturine possono venire a dimorare anche nei nostri giardini, e spostarsi dopo il letargo invernale in cerca di cibo e compagnia. Questo libro è dunque frutto di una profonda passione e cura per i ricci ed il lettore non potrà non esserne affascinato e trovare in esso svelati l'indole ed il carattere decisamente amabili e intraprendenti di questi graziosissimi mammiferi onnivori, golosi e capaci di arrotolarsi subitaneamente e con grande abilità, sporgendo le loro prominenze acuminate e dissuadendo così i potenziali predatori. Per saperne di più: http://www.centrorecuperoselvatici.it/tag/la-ninna/


LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

"C'è un tirante deformato". Il documento che inchioda i Benetton
l'inchiesta del corriere sul sistema numero nove

"C'è un tirante deformato". Il documento che inchioda i Benetton

Trovata droga a Capri grazie al cane Pocho
Sequestrati 40 grammi e numerose piante di marijuana

Trovata droga a Capri grazie al cane Pocho

Moria germani reali nel molo Cattolica
sversamento tossico nel torrente?

Moria di germani reali nel molo di Cattolica

Acquario: come gestire il pesce chirurgo
immortalato dal film "alla ricerca di dory"

Acquario: come gestire il pesce chirurgo


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU