IL TERRORISMO FA NUOVI PROSELITI

Dalle carceri al web avanza la propaganda jihadista

Le nostre galere si stanno riempiendo di estremisti islamici che inneggiano all'ISIS e sui social sono ormai numerosi i gruppi e le pagine che fanno aperta propaganda per la jihad

Francesco Vozza
Dalle carceri al web avanza la propaganda jihadista

La propaganda jihadista avanza un po' ovunque sotto i nostri occhi: le carceri europee (anche quelle italiane) si stanno riempiendo sempre più di estremisti islamici e terroristi mancati (per intenderci, quelli che stavano per compiere un attentato, ma, ringraziando il cielo, non ci sono riusciti). Ed è proprio dalle prigioni che parte spesso il reclutamento di aspiranti jihadisti: dietro le sbarre, infatti, operano dei fanatici che esultano platealmente alle notizie degli attentati dell'ISIS, insultano i poliziotti di guardia, additandoli come "crociati", e tentano di convertire all'estremismo islamico altri carcerati. In italia, nelle prigioni di Pisa e Padova, ci sono state anche delle vere e proprie rivolte musulmane.

Il problema, però, non sono solo le carceri: sul web, infatti, la propaganda jihadista è diventata onnipresente. Né ciò deve particolarmente sorprenderci, dato che lo stesso stato islamico ha usato a più riprese internet per diffondere i suoi terrificanti video. Così, su Facebook non è affatto strano purtroppo ritrovarsi di fronte a delle pagine pubbliche che inneggiano all'ISIS e alla guerra santa. Spesso queste pagine vengono cancellate, ma successivamente rispuntano e non impiegano molto tempo a ricreare il loro seguito. Sì, perché ciò che non comprendiamo in Occidente è che la propaganda jihadista riesce molte volte a colpire nel segno, arruolando con una facilità inaspettata nuovi fanatici pronti a combattere e magari a farsi esplodere per l'islam. E il tutto avviene senza che le nostre istituzioni riescano mai a fare nulla per fermare il virus jihadista. 

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Il "Nobel per la pace" cerca la Terza Guerra Mondiale
obama ammassa truppe al confine russo

Il "Nobel per la pace" cerca la Terza Guerra Mondiale?

Colpo di stato in Libia, occupati tre Ministeri a Tripoli
e ora ci manderanno tutti i clandestini

Colpo di stato in Libia, occupati tre Ministeri a Tripoli


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU