Un "disoccupato" fortunato

Le vacanze dorate in Val Gardena dell'ex premier Renzi

Tra suite, baite, spa, hotel a cinque stelle, all-inclusive da 400€ al giorno, piscine, saune e cibo la domanda sorge spontanea: come ha potuto permettersele una persona che dovrebbe vivere senza vitalizio o stipendio?

Ismaele Rognoni
L'Istat sbugiarda Renzi: "Col suo governo le tasse sono aumentate"

Renzi aveva annunciato, dopo aver dato le sue dimissioni da Presidente del Consiglio, di tornare da normale cittadino senza stipendio, senza vitalizio e senza immunità. Pertanto è lecito domandarsi come abbia potuto, concretamente, pagare le vacanze natalizie in una località turistica, di lusso e notevolmente costosa come la Val Gardena in cui gli skipass costano 55€ al giorno a testa. 
Naturalmente bisogna includere le spese relative alla moglie, che dovrebbe vivere con lo stipendio di una normale insegnante, e quelle della scorta.

Infatti stando alle dichiarazioni di Paolo Cappadozzi, Presidente del Consorzio della Val Gardena e dell'Alpe di Siusi, risulterebbe che: "I biglietti di trasporto della scorta di Matteo Renzi erano a spese del Ministero dell'Interno o dei Carabinieri che hanno sempre una dotazione di servizio".
Ciò risulta abbastanza paradossale che un comune cittadino, come il sottoscritto o come il lettore di questo articolo, abbia il diritto ad una scorta pagato dallo Stato

L'ex premier e Segretario del Partito Democratico ha soggiornato presso l'hotel 5 stelle lusso "Dolomiti spa e sport resort" di Ortisei, situato all'interno di un parco vasto 9000 metri quadrati, per un paio di giorni.
Il prezzo nella settimana dal 26 dicembre al 31 della stanza più piccola, in junior suite, era di 2821€ a testa; ossia 400€ al giorno all'interno di una struttura avente piscine, biosaune, idromassaggi in laghetti alpini, personal trainer e miniclub per i più piccoli.

Il Direttore di questo Hotel, Klaus Kier, ha però precisato che Renzi "Ha soggiornato un paio di giorni qui, ma è stato anche un po' al lodge", ossia una sorta di lussuosa baita a cinque stelle.
Anche qui considerando la junior suite il prezzo era di 3086€ a testa, mentre quello dello chalet famigliare era di 3519€ a persona. Non dimentichiamo che oltre alla moglie Agnese, l'ex premier ha anche tre figli

Dunque per un normale cittadino senza stipendio o vitalizio, come ha voluto vantarsi di essere Matteo Renzi, come è possibile spendere una cifra che varia dai 15.000€ ai 20.000€ per trascorrere una vacanza in montagna?

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Reddito di cittadinanza M5S, Borghi: "Una pacchia per immigrati e rom"
Intervista al responsabile economico della Lega

Reddito di cittadinanza M5S, Borghi: "Una pacchia per immigrati e rom"

Reddito di cittadinanza M5S, Borghi: "Una pacchia per immigrati e rom"
Intervista al responsabile economico della Lega

Reddito di cittadinanza M5S, Borghi: "Una pacchia per immigrati e rom"


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU