A Conegliano

Camerunense muore durante l'arresto per furto, poliziotti indagati per omicidio

Donald Fombu Mboyo, 30 anni, immigrato irregolare in evidente stato di alterazione, dopo aver tentato la fuga si è accasciato a terra esanime

Redazione
Camerunense muore all'arresto per furto, poliziotti indagati per omicidio

Donald Fombu Mboyo, il camerunense deceduto durante l'arresto. Da ilgazzettino.it

Lunedì, poco dopo le 16:30, il camerunense 30enne Donald Fombu Mboyo, immigrato irregolare già conosciuto alle forze di polizia, in evidente stato di alterazione aveva cercato di introdursi in un appartamento sopra a un noto club di Conegliano Veneto, in Via Daniele Manin, a due passi dalla statale Pontebbana. Molti avevano notato il suo atteggiamento: urlava e si dimenava per le strade della città; sarebbe prima sfuggito a una volante che voleva fermarlo per un controllo, per sedarlo è quindi intervenuta una seconda pattuglia; due ore dopo, gli agenti lo hanno trovato sempre in Via Manin davanti a un locale e sono riusciti a bloccarlo dopo un inseguimento.

Alcuni testimoni riferiscono che gli agenti e un amico dell'uomo hanno provato a calmarlo senza però riuscirci, quindi Mboyo ha provato a fuggire all'arresto dimenandosi e morsicando gli agenti, finché non si è accasciato a terra colpito da un infarto. I soccorsi, chiamati dai poliziotti, sono purtroppo risultati inutili.

Vicino al cadavere del camerunense sono state trovate due bottiglie di birra e whisky e le analisi hanno riscontrato la morte per arresto cardiaco, ma questo non è bastato al tribunale. Nonostante sul corpo non siano stati rinvenuti evidenti segni di violenze da parte delle forze dell'ordine, ora i due agenti del Commissariato di Conegliano che hanno effettuato l'arresto, o almeno ci hanno provato, sono stati indagati dalla procura di Treviso per omicidio colposo: "Un atto dovuto" fa sapere il tribunale.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Friburgo: rifugiato afghano stupra e uccide la figlia di un funzionario Ue
la vittima, volontaria di un centro accoglienza

Studentessa uccisa a Friburgo: era la figlia di un funzionario Ue


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU