Ma non era impossibile?

Il ruggito del Ministro Salvini

Non scherzava affatto il Segretario della Lega quando ha preso in mano gli Interni

Andrea Lorusso
Il ruggito del Ministro Salvini

Foto tgcom24

Pochi giorni, poco tempo per studiare i dossier, e poca dimestichezza con tutto quello che un ruolo come il comando del dicastero degli Interni può comportare, eppure Matteo Salvini ha già mandato un segnale chiaro ed inequivocabile dalla portata storica, l’Italia non può essere lasciata sola nella gestione dei flussi migratori.

Ora però, non è più solo uno slogan d’opposizione. I porti del Bel Paese hanno il lucchetto, gli occhi vigili del Segretario Federale della Lega hanno fulminato l’Europa. Infatti la nave Aquarius, vessillo Gibilterra, con a bordo 600 migranti provenienti dal Nord Africa, non troverà ospitalità nel nostro Paese, ma dovrà essere l’Isola di Malta ad occuparsene, che è logisticamente quella più sicura (la nave si trova a 40 miglia dalle loro coste, e a 100 dalla Sicilia) ma che – in questi anni – è stata riluttante a mantenere fede agli impegni di reciprocità. Una missiva di Salvini alle autorità maltesi ha tagliato corto: “È il vostro il porto più sicuro e Roma non offrirà approdi alternativi.”

Negli ultimi due giorni circa mille migranti avevano tentato la via europea, e la tensione sbarchi era cominciata a salire. Tra Reggio Calabria e Pozzallo tre navi con 500 migranti a bordo erano sbarcate nell’imminenza, e l’unica ong ora presente nel Mediterraneo con ancora in sella 629 persone (tra cui 129 minori non accompagnati, 7 donne incinte, ed 11 bambini), è diventata il primo banco di prova tra l’abuso negli arrivi ed il rispetto delle regole.

Una scelta senza precedenti, presa d’accordo con il Ministro delle Infrastrutture Toninelli, che finalmente dà vero seguito al suggellato contratto per il Cambiamento, tanto vituperato dalle opposizioni e dai media di tutto il mondo per la sua presunta infattibilità. Non ci sono più scuse, alla prima data utile, la schiena dritta del Governo Conte non ha ceduto alla pressione delle resistenze d’apparato.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

"C'è un tirante deformato". Il documento che inchioda i Benetton
l'inchiesta del corriere sul sistema numero nove

"C'è un tirante deformato". Il documento che inchioda i Benetton

Siri smonta il mito della laurea
MEGLIO TORNARE AI MESTIERI

Siri smonta il mito della laurea

Siri smonta il mito della laurea
MEGLIO TORNARE AI MESTIERI

Siri smonta il mito della laurea

Crollo di Genova, Salvini incontra il superstite salvato dal vigile
"Auguri a Gianluca e a tuo figlio, l'Italia vi vuole bene"

Crollo di Genova, Salvini incontra il superstite salvato dal vigile

Leva obbligatoria, il Veneto lancia la "mini naja" di 8 mesi
"porterà a formazione di cittadini più consapevoli"

Leva obbligatoria, il Veneto lancia la "mini naja" di 8 mesi


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU