se aspettiamo la azzolina...

Scuole paritarie, la Lombardia approva le misure di sostegno

La leghista Gigliola Spelzini (Lega): “Investire soldi nell’istruzione significa investire sul futuro”. Roma invece taglia e dorme...

Redazione
Corea del Sud: al via la riapertura delle scuole. Coi divisori tra i banchi

“Il Gruppo Lega ha votato convintamente a favore della mozione per sostenere le scuole paritarie, ingiustamente dimenticate dal governo nazionale, e che garantiscono un servizio fondamentale per tantissime famiglie lombarde”. Così Gigliola Spelzini, Consigliere regionale della Lega, sulla mozione “Sostegno scuole paritarie”, approvata ieri in Aula. “La situazione emergenziale causata dal Covid-19 – spiega Spelzini – ha colpito l’intero Paese, mettendo in crisi non solo il settore produttivo, ma anche il settore dell’istruzione e della formazione. E oggi non possiamo quindi dimenticare che l’istruzione nella nostra Regione è garantita dal sistema pubblico, che viene però supportato e integrato anche dal settore privato e paritario”.

“Non possiamo non tenere conto di quale sarà la situazione che verrà a crearsi con l’apertura del nuovo anno scolastico a settembre – prosegue l’esponente della Lega – la riapertura dovrà essere praticabile e sostenibile sia sul piano organizzativo, che su quello gestionale ed economico: pensiamo alla  copertura dei costi aggiuntivi che saranno determinati dalle necessarie e imprescindibili misure di sicurezza sanitaria. E proprio la crisi economica, provocata dalla pandemia, potrebbe portare le famiglie alla fuga dalle scuole paritarie a quelle statali: questo significherebbe dover assorbire nelle scuole pubbliche l’ingresso di un numero rilevante di alunni,  in un momento delicato in cui spazi e distanziamento sono imprescindibili”.

Per tutti questi motivi, secondo Spelzini, risulta fondamentale che “il governo sostenga il comparto delle scuole paritarie con misure economiche più adeguate rispetto a quelle attuali, affinché possa mantenere i livelli occupazionali e supportare le famiglie in difficoltà”. “La sicurezza, i protocolli sono fondamentali ma vorrei sentire parlare della scuola come ambiente educativo di apprendimento, dove i bambini crescono e si formano, dove oltre ai protocolli e con i protocolli si parli di metodologie, progettualità, spazi e tempi – sottolinea Spelzini – la scuola non è mera lezione frontale, vi è il lavoro in piccoli gruppi, il cooperative learning, e da sempre un’organizzazione  flessibile che risponda ai contesti e che è alla base di una scuola efficace ed efficiente… Perciò organizzare la scuola anche con l’emergenza covid-19, adeguando gli spazi, tutelando sicuramente la sicurezza sanitaria, ma non tralasciando di progettare con metodologie e interventi mirati un ambiente educativo di apprendimento dove gli alunni possano crescere e formarsi come cittadini consapevoli, dimostrando quella responsabilità che a volte manca a noi adulti”. “Ricordo che investire soldi sulla scuola significa investire sul futuro” conclude.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

SE ARROSTISCONO GATTI, SONO POVERI AFFAMATI, SE SEVIZIANO UCCELLI, SONO DISAGIATI..
SCHEGGE DVRACRVXIANE

Se arrostiscono gatti...

scuola
Esami di Stato del secondo ciclo

Riforma Azzolina, cosa cambia per la scuola

Scuola, Bernini: "Linee oscure"
"ma in che mani siamo?"

Scuola, Bernini: "Linee oscure"

Scuola, parte il taglio delle classi
ruffino: "un miliardo è poco

Scuola, parte il taglio delle classi


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU