Sanità di frontiera

Medici su misura per i migranti

Nasce un progetto di aggiornamento per dottori che hanno in cura gli stranieri

Alfredo Lissoni
Medici su misura per i migranti

Foto ANSA

Aiutare i migranti che arrivano in Italia, ma anche i dottori che operano nei loro Paesi di provenienza. È nato a Roma un progetto, che si chiama Sanità di Frontiera, ideato dall'Osservatorio Internazionale sulla Salute. Scopo, fare formazione ai medici italiani e stranieri "sulle problematiche sanitarie legate all'immigrazione". "Vogliamo anche, insieme ai ministeri competenti, coordinare la presenza di personale sanitario presso i centri di accoglienza", ha dichiarato il presidente dell'Osservatorio, Giuseppe Petrella, "con priorità alle necessità di donne e bambini".

Secondo Petrella l'89% dei medici al di sotto dei quarant'anni lamenta una mancanza di formazione più specifica su etica e deontologia da tenere nei confronti degli immigrati. "Servono più ponti con i paesi euromediterranei", gli ha fatto eco Foad Aodi, fisioterapista palestinese e presidente dell'Associazione Medici Stanieri in Italia, noto per i suoi interventi a favore dell'immigrazione; "serve più aggiornamento per i nostri medici che stanno facendo la lotta contro il tempo nei paesi come la Libia, lo Yemen o la Siria, servono più delegazioni di medici che vadano nei nostri paesi d'origine. L'Italia sta facendo un ottimo lavoro, e' un esempio per l'Europa, ma può fare ancora di più".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Bello figo o brutto sbronzo?
visto da un cattolico

Bello Figo o brutto sbronzo?

Si è dimesso
renzi al colle da mattarella

Si è dimesso. Ora al voto!

Matite indelebili: chiedeva trasparenza, è stata denunciata
cc in azione a san biagio di agrigento

Matite indelebili: elettrice protesta, finisce denunciata

Salvini e il Sud: la rinascita della buona politica
la lettera di un militante di palermo

Salvini e il Sud: la rinascita della buona politica

Friburgo: rifugiato afghano stupra e uccide la figlia di un funzionario Ue
la vittima, volontaria di un centro accoglienza

Studentessa uccisa a Friburgo: era la figlia di un funzionario Ue


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU