il comune dice no alla Serracchiani

Clandestini? Il sindaco di Gradisca...non gradisce

Linda Tomasinsig ribadisce il no dell'amministrazione comunale alla riapertura della struttura nella sua città per adibirla a Centro per il rimpatrio dei migranti

Redazione
Clandestini? Il sindaco di Gradisca...non gradisce

Foto ANSA

"Sulla riapertura del Cie (e trasformazione in Cpr) abbiamo più volte espresso la nostra posizione, che era e rimane contraria per quella che è stata l'esperienza di questo tipo di strutture nel passato". Il sindaco di Gradisca d'Isonzo (Gorizia), Linda Tomasinsig, ribadisce il no dell'amministrazione comunale alla riapertura della struttura nella sua città per adibirla a Centro per il rimpatrio dei migranti. "La presidente della Regione, Debora Serracchiani, mi ha comunicato la sua intenzione di accettare la richiesta a determinate condizioni, prima fra tutte la concomitante chiusura del Cara di Gradisca", dice il sindaco. 

"Ora, per Gradisca credo sia prioritario il cambiamento della situazione attuale, con circa 500 persone accolte nella struttura di via Udine. Pertanto ho ribadito che il primo e unico segnale da dare ai cittadini è la chiusura del Cara, come peraltro previsto dal piano Minniti. Solo in questo modo si può ricucire il rapporto di fiducia tra istituzioni e cittadini che in più di dieci anni di presenza di Cie e Cara sul proprio territorio hanno dato tanto in termini di responsabilità e accoglienza. Eppure non sono mai stati ascoltati nelle loro legittime richieste". 

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Autostrade per l’Italia asfalta le responsabilità
L'AMOR PATRIO AI TEMPI DEL CASELLO

Autostrade per l’Italia asfalta le responsabilità

Orban: "L'Ue non vuol fermare i clandestini"
la denuncia del presidente magiaro

Orban: "L'Ue non vuol fermare i clandestini"

Farage: "Salvini è l'anti-Macron, siete bullizzati dall'Ue"
"Italexit? Se hanno vinto M5s e Lega questione è stata posta"

Farage: "Salvini è l'anti-Macron, siete bullizzati dall'Ue"


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU