IN ATTESA DI UNA DECISIONE CHE NON ARRIVA

Caos serie A, Parma e Spal rientrano negli spogliatoi e poi giocano un'ora dopo

Un governo di improvvisati che continua a suscitare ansie e preoccupazioni piuttosto che decidere e rassicurare

Fabio Cantarella
Caos serie A, Parma e Spal rientrano negli spogliatoi e poi giocano un'ora dopo

Quanto sta accadendo in serie A la dice lunga sulla confusione che regna tra chi in questo difficilissimo momento storico dovrebbe guidare la nostra nazione con determinazione, mostrando di aver chiare le strategie da adottare. Purtroppo non è così e ciò, com'è normale che sia, genera ulteriori ansie e timori, forse anche più del virus in sé.

Parma-Spal doveva giocarsi alle ore 12,30, ma prima dell'inizio della gara gli atleti sono stati richiamati negli spogliatoi in attesa di una decisione ufficiale (sì, perché dopo due giornate ancora non c'è una posizione...). La partita si è poi disputata alle 13,45 come se nulla fosse accaduto. Già in occasione della precedente giornata di campionato diverse squadre avevano affrontato la trasferta per poi ritrovarsi con le rispettive gare rinviate. Per non parlare del porte chiuse sì, porte chiuse no, siparietto che ormai andava avanti da giorni. Praticamente è caos, confusione generata da chi dovrebbe assumere decisioni ferme ma al tempo stesso rassicuranti, ed invece dimostra di non sapere che pesci prendere.

Non per malafede, questo neanche ci azzardiamo a pensarlo, ma se in passato non hai neppure amministrato un condominio e oggi ti ritrovi davanti a decisioni delicatissime, è umano che vacilli; ciò che non è naturale è che a governare una grande nazione come la nostra siano persone inesperte amministrativamente e politicamente parlando. Persone che fino a ieri facevano tutt'altro. Mettereste mai in campo, specie in occasione di una partita delicata, uno che non ha mai giocato al calcio? O vi affidereste a chi si è allenato sino al giorno primo e vanta esperienze in diversi club e magari ha affrontato altre partite delicate? Se vuoi il meglio per la tua squadra, penso proprio di no!

A suonarle al governo e in particolare al ministro grillino dello Sport, Vincenzo Spadafora, dagli studi televisivi di "Studio Sport XXL", a turno sono stati un po' tutti. E anche questa non è una bella immagine della nostra nazione da mandare in giro per il mondo sportivo. Attenzione qui non c'è una critica sul merito, ma preliminare ad esso, perché a conti fatti ad oggi una decisione non c'è ancora stata. Appresa la notizia che Parma e Spal avevano fatto rientro negli spogliatoi e che la partita si sarebbe giocata un'ora ed un quarto dopo, il bomber Ciccio Graziani, ospite fisso in studio, critica il governo parlando di decisioni improvvisate "come si fa?", ma più duro è il giornalista Xavier Jacobelli durante il collegamento telefonico: "qualcuno aveva parlato di dilettanti allo sbaraglio ma ....". 

      

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Conti... mal fatti
italia con la mano tesa?

Conti... mal fatti


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU