pandemia

Emergenza Coronavirus, in Lombardia abbiamo anteposto il valore della vita umana all'economia

In questo momento che definire drammatico è un eufemismo, il dato che emerge più di tutti è che nella nostra terra, in Lombardia e nelle altre regioni, l'emergenza sanitaria non è stata presa sottogamba

Marco Tavazzi
Emergenza Coronavirus, in Lombardia abbiamo anteposto il valore della vita umana all'economia

Se anche Pixabay ci sfotte...

In questo momento che definire drammatico è un eufemismo, il dato che emerge più di tutti è che nella nostra terra, in Lombardia e nelle altre regioni, l'emergenza sanitaria non è stata presa sottogamba. La Lombardia e le altre regioni colpite hanno avuto il coraggio di dire la verità fin dall'inizio e di adottare tutte le misure necessarie per contrastare la diffusione del virus. Hanno anteposto la salute, il benessere dell'essere umano, alla fredda logica dell'economia.

Non hanno taciuto le dimensioni dell'emergenza solo per tentare di arginare gli effetti sull'economia, che saranno disastrosi, inutile nasconderlo. Ma da qualunque catastrofe si può risalire solo se si tiene ben saldo quello che dev'essere il valore più importante: la vita umana. In Lombardia questo valore è stato difeso. E nel resto d'Italia si sta facendo lo stesso, grazie all'esempio dato qui in Lombardia, dalla nostra classe dirigente. Non si stanno tacendo neanche gli scenari più drammatici, con il rischio che i posti in terapia intensiva si esauriscano.

Stiamo vivendo una pagina drammatica, che ci impone sacrifici che molti di noi, cresciuti in piena epoca consumistica, non avrebbero mai immaginato di dover affrontare. Vivere con limitazioni alla propria libertà personale, di movimento in particolare, è qualcosa che abbiamo appreso solo nei libri e nei film di fantascienza. Oggi è realtà, una realtà che dobbiamo affrontare per resistere e andare avanti. Va riscritto di fatto il concetto di solidarietà che abbiamo sempre avuto, che finora forse vedevamo come un concedere qualcosa che ci avanzava. Oggi solidarietà significa rinunciare a qualcosa di prezioso, a parte della nostra libertà e della nostra vita.

È in situazioni come queste che si vede il carattere delle persone, la tempra di un popolo. Ci rialzeremo. Più forti di prima. In questo momento drammatico conteranno soprattutto i gesti quotidiani. La solidarietà vera e concreta. E l'essere veramente persone con coscienza civile e umana. Le generazioni più anziane, che abbiamo conosciuto e che, in alcuni casi, abbiamo ancora la fortuna di conoscere, hanno vissuto la guerra mondiale e sanno per averli vissuti sulla pelle cosa siano i veri sacrifici. Hanno avuto la forza di lottare per la sopravvivenza quotidiana e rialzarsi. E ricostruire. Dovremo avere almeno una minima parte della loro tempra.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

La foto della vergogna: i centri sociali contro gli alpini
fotonotizia / quando la storia non insegna nulla ai giovani

La foto della vergogna: i centri sociali contro gli alpini

Salvini a testa in giù. E la Sinistra tace
la stampa tedesca fa proprio il linguaggio delle zecche rosse

Salvini a testa in giù. E la Sinistra tace

Satira e coronavirus...
per cercare di non impazzire

Satira e coronavirus...

Giornalista USA cerca di cogliere in fallo Putin, ma...
andarono per suonare e furono suonati

Giornalista USA cerca di cogliere in fallo Putin, ma...

Milano in isolamento? Queste foto smascherano i furbetti
bastoni: “Nessun controllo alimenta trasgressioni ordinanze”

Coronavirus, Milano deserta. Ma di pattuglie

Coronavirus, non sono solo numeri...
Lombardia in quarantena - 8

Coronavirus, non sono solo numeri...

Quanto si muore di Aids in Italia
Hiv e Aids, gli ultimi dati dell'Istituto superiore di sanità

Quanto si muore di Aids in Italia


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU