Risorse all'osso

A Fermo una coop offre 500 euro al mese alle famiglie che ospiteranno un immigrato. La metà rispetto ai 35 euro al giorno

Netta disparità di trattamento tra l'offerta fatta ai privati rispetto agli oltre 1.000 euro al mese che incassano le solite coop per ogni immigrato clandestino. E la differenza?

Redazione
A Fermo una coop offre 500 euro al mese alle famiglie che ospiteranno un immigrato. La metà rispetto ai 35 euro al giorno

Il progetto si intitola "Era domani" e a proporlo è il comune di Fermo insieme con la cooperativa sociale Nuova Ricerca Agenzia Res, per sistemare 32 richiedenti asilo in altrettante famiglie fermane. Fin qui tutto sembrerebbe normale: immigrati che arrivano, cooperative che ospitano, sistemazioni che trovano. E quando le sistemazioni finiscono? La soluzione, per poter collocare chi ha già lo status di rifugiato, sembra essere rimasta quella di "coinvolgere" le famiglie.

A 35 euro al giorno? Macché, ne bastano la metà. Sì, perché, alle famiglie arriveranno ben 500 euro al mese per sostenere le spese di vitto, alloggio, pulizia e quant'altro necessario a garantire una vita dignitosa all'ospitato "profugo di guerra". Calcolatrice alla mano, però, 500 euro al mese fanno poco meno di 17 euro al giorno. Dove finiranno gli altri 18 euro?

Il responsabile dello Sprar spiega: "È importante che Fermo abbia deciso di aderire al programma Sprar, è un segnale di apertura anche della comunità. Ovviamente – spiegano dal Spar – non è necessario essere sposati, (figuriamoci) possono aderire anche single o coppie di fatto, purché abbiano davvero una motivazione seria e concreta, nel voler partecipare a una conquista di autonomia, aprendosi all'accoglienza che troppe volte si smarrisce, dentro un progetto di integrazione reale, per un mondo che è, oggi, di tutti i colori".

Perciò, mentre per aderire ad un progetto di adozione, occorre, oltre che essere sposati, impegnarsi per anni in formazioni, sedute da assistenti sociali e psicologi, percorsi di affiancamento e sostegno, ora, un single, una coppia di fatto, una qualsiasi persona, senza alcuna formazione specifica e ricevendo anche 500 euro al mese, può portarsi in casa un ragazzotto sui 18/20 anni, che non conosce la lingua italiana e, teoricamente, proviene da una situazione sociale e famigliare pesantissima. Più che un mondo, oggi, di tutti i colori, possiamo dire che, ormai, ne abbiamo viste proprio di tutti i colori.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Bello figo o brutto sbronzo?
visto da un cattolico

Bello Figo o brutto sbronzo?

Si è dimesso
renzi al colle da mattarella

Si è dimesso. Ora al voto!

Matite indelebili: chiedeva trasparenza, è stata denunciata
cc in azione a san biagio di agrigento

Matite indelebili: elettrice protesta, finisce denunciata

Salvini e il Sud: la rinascita della buona politica
la lettera di un militante di palermo

Salvini e il Sud: la rinascita della buona politica

Friburgo: rifugiato afghano stupra e uccide la figlia di un funzionario Ue
la vittima, volontaria di un centro accoglienza

Studentessa uccisa a Friburgo: era la figlia di un funzionario Ue


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU