Paese colabrodo

Clandestini liberi di muoversi. Fino a Ventimiglia

La frontiera con la Francia resta sigillata, mentre da noi chiunque può circolare senza controllo. Il racconto dei poliziotti francesi all'Ansa: "I migranti sanno perfettamente dove andare. Esiste una rete in Italia che li indirizza verso le persone giuste"

Marco Dozio
Clandestini liberi di muoversi. Fino a Ventimiglia

Foto ANSA

Il presupposto è che in Italia, Paese colabrodo, arriva chiunque e chiunque può muoversi senza controllo sul territorio. Fino alla frontiera di Ventimiglia sigillata dalla Francia ormai da due anni. Intorno a quel confine agiscono interessi criminali legati all’immigrazione clandestina o incontrollata.

Una rete criminale che convoglia gli immigrati sbarcati (o traghettati) sulle coste del Sud verso il Nord, in qualche caso verso la Francia. "Quando i migranti arrivano a Ventimiglia – dice all’Ansa un poliziotto di frontiera a Menton Garavan - sanno perfettamente dove andare. Esiste una rete in Italia che indirizza i migranti verso le persone giuste", ovvero i cosiddetti passeur, che per alcune centinaia di euro agevolano il passaggio dei clandestini nei modi più disparati: attraverso l’autostrada, magari stipando 25 immigrati in un furgoncino, attraverso la strada ferrata o i sentieri di montagna, camminando sull’orlo del precipizio.

I passeur sono in genere nordafricani perfettamente integrati, spesso cittadini francesi, ma da qualche anno a questa parte sono sbucate bande di bulgari, pakistani, albanesi. Gli afghani fanno i passeur solo sui sentieri, gli altri li portano nelle macchine o indicano la strada per arrivare all'A10”, spiega ancora la polizia francese. C’è chi muore cadendo dalla montagna, dal Col de mort, oppure investito nel tentativo di percorrere a piedi l’autostrada, ribattezzata dai francesi la route de la mort. “La rete d'informazione clandestina 'accoglie' i migranti a Ventimiglia e qui indica loro a chi rivolgersi – spiega l’agenzia - Secondo quanto appreso da fonti investigative c'è chi ha il compito "di raccogliere le prenotazioni in stazione" e, secondo il prezzo pattuito, si decide se si passa "dall'autostrada, dal sentiero o in un furgone".  

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU