La piaga assenteismo

La Procura di Catania chiede giudizio per 18 dipendenti del Comune di Acireale

Quindici dei diciotto imputati sono già stati licenziati dall'Ente pubblico lo scorso giugno. Sono tutti accusati di truffa e falso

Fabio Cantarella
La Procura di Catania chiede giudizio per 18 dipendenti del Comune di Acireale

La Procura di Catania ha chiesto il rinvio a giudizio per 18 dipendenti del Comune di Acireale indagati per assenteismo. I reati ipotizzati sono truffa e falso. Lo scrive il quotidiano La Sicilia.

Il provvedimento è stato firmato dal procuratore aggiunto Michelangelo Patanè e dai sostituti Pasquale Pacifico e Marco Bisogni. Quindici dei diciotto imputati sono stati licenziati dal Comune il 9 giugno scorso.

Secondo l'accusa, i dipendenti risultavano al lavoro, nonostante fossero assenti, grazie alla complicità tra colleghi che 'strisciavano' per loro il badge personale. Il 12 febbraio scorso agenti del commissariato della polizia di Stato hanno notificato agli indagati un provvedimento cautelare emesso dal Gip Giovanni Cariolo: tre di loro sono stati posti agli arresti domiciliari, successivamente revocati, e dodici all'obbligo di firma.

Per gli altri tre indagati il Gip aveva invece rigettato la richiesta di un provvedimento cautelare. Nell'inchiesta il Comune di Acireale si è costituito come parte lesa, assistito dall'avvocato Enzo Mellia.

Le indagini erano state avviate dal commissariato della polizia di Stato di Acireale dopo una segnalazione anonima.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Barcellona, l'amica di Driss: "Mi chiese di convertirmi all'Islam"
Parla l'italiana che ebbe con lui una relazione

Barcellona, l'amica di Driss: "Mi chiese di convertirmi all'Islam"

Papa Francesco: "Sì allo Ius Soli". Salvini: "Lo applichi in Vaticano, se vuole"
"A Dio quel che è di Dio, a Cesare quel che è di Cesare"

Papa Francesco: "Sì allo Ius Soli". Salvini: "Lo applichi in Vaticano, se vuole"


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU