Crisi economica

Si licenzia molto di più e si assume sempre meno gente

Dai dati del Ministero del lavoro la disoccupazione dilaga, articolandosi in un calo del 30% delle assunzione e l'aumento del 7% dei licenziamenti

Ismaele Rognoni
Il Times sputtana Renzi. "Per salvarsi la pelle sostiene la Merkel"

Foto ANSA

Il Ministero del Lavoro pubblica le statiche riguardo i rapporti di lavoro dipendente compresi domestici, agricoli, pubbliche amministrazioni e contratti di collaborazione. Il dato che emerge è spaventoso oltreché preoccupante.

Nel secondo trimestre del 2016 i licenziamenti sono stati 221186 paragonabili ad un aumento del 7,4% e le cessazioni dei contratti sono state 2,19 milioni.
Le assunzioni sono diminuite del 30%, complice anche la riduzione dell'incentivo all'assunzione per i contratti di lavoro a tempo indeterminato. 
Sono diminuiti persino i pensionamenti del 41,4% e il pensionamento femminile ha avuto un drastico calo del 47% molto probabilmente a causa della difficoltà nel possedere i requisiti per la pensione con le novità in merito attuate quest'anno dal governo. Le parole del premier Matteo Renzi ancora una volta si sono dimostrate fumo nel vento.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU