La meritocrazia che non esiste. Il malcostume della raccomandazione sì

Chiara Grassini
La meritocrazia che non esiste. Il malcostume della raccomandazione sì

I giovani sono il futuro del paese dicono a parole. Non devono fuggire all' estero ma restare in Italia. A parlare sono bravi tutti, ma nel concreto quasi nessuno. Sempre piu' laureati vanno via per una vita migliore. Nel bel paese realizzare i propri sogni e' difficile. Purtroppo essere raccomadati e' un nuovo impiego. Senza una aiutino mon entri nel mondo del lavoro. Chi si costruisce la carriera giornalistica da solo ha poco spazio per poter fare gavetta in qualche redazione. Sono tempi duri ma le porte si chiudono facilmente. Poi dicono che i giovani devono restare in Italia. Siamo sicuri? Gli onesti emigrano altrove, i disonesti e i furbacchioni vengono assunti. Si sa, e' una vecchia storia, un vecchio malcostume. La priorita' viene spesso data a chi non se la merita. Poi si discute tanto di meritocrazia. Basta guardare alcuni programmi televisi per capire meglio. Trova occupazione chi partecipa ad un reality show, ad esempio.Da semplice concorrente si diventa opinionista. Privi di uno studio adeguato i maestri dei salotti sanno trattare tutte le tematiche nonostante le gaffe. Insomma, gli esibizionisti hanno il posto assicurato, i laureati faticano o fuggono. E allora che senso ha dichiarare che i giovani vanno aiutati se sappiamo gia' a chi viene data una mano? Questioni di gelosia? No, una semplice analisi della realta'.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Piange Boldrini, le urne l'hanno rottamata
Salvini strozzato a Cagliari: la democrazia Isis-style delle zecche rosse
nuove scritte offensive contro il ministro dell'interno

Salvini strozzato a Cagliari: la democrazia Isis-style delle zecche rosse

Milano, indiano molesta ragazzina sul bus: "Ma che, mi arrestate?"
credono di poter fare tutto quello che vogliono...

Milano, indiano molesta ragazzina sul bus: "Ma che, mi arrestate?"

Commenti

Scrivi qua il tuo commento

Caratteri rimanenti: 1500


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU