"Risorse" perfettamente integrate

Arezzo: clandestino richiedente asilo spacciava droga ai minorenni a scuola

Le indagini di procura e carabinieri hanno consentito l'individuazione di una banda di pusher. Tra i quattro arrestati anche un aspirante profugo del Gabon

Redazione
Arezzo: richiedente asilo spacciava droga a minorenni davanti alla scuola

Droga sequestrata dai Carabinieri. Foto ANSA

Tre ventenni aretini e un aspirante profugo del Gabon sono stati arrestati mercoledì 10 agosto in seguito a indagini per spaccio di droga ai minorenni delle scuole superiori di Arezzo. I carabinieri di Sansepolcro hanno eseguito quattro ordinanze di custodia cautelare nei confronti di un 37enne gabonese e di tre ventenni aretini, uno dei quali soprannominato "Dio".

Il gip di Arezzo, Piergiorgio Ponticelli, ha disposto la custodia in carcere per il 37enne e gli arresti domiciliari per due dei tre ventenni più l'obbligo di dimora per il terzo. L'operazione denominata "Gangia" ha avuto inizio nel marzo scorso quando a Sansepolcro; alcuni minori erano stati controllati dai militari e trovati in possesso di marijuana.

Le indagini, coordinate dal pm Alessandra Falcone, hanno portato all'identificazione dello spacciatore "Dio" arrestato in flagranza di detenzione per spaccio con 50 grammi di marijuana. Successive indagini hanno consentito di scoprire un'impensabile e massiccia attività di spaccio da parte del 20enne con il concorso di due coetanei, uno di Bibbiena e uno di Castiglion Fiorentino, sviluppata davanti alle scuole superiori di Arezzo e in altri parchi e luoghi di ritrovo della città.

I clienti sono risultati essere tutti studenti minorenni provenienti dalla provincia aretina, per i quali i quattro erano diventati punto di riferimento per l'acquisto di droga. Nel successivo sviluppo delle indagini è stato identificato il 37enne gabonese detto "Lampa", un clandestino in attesa di riconoscimento dello status di rifugiato politico che intanto aveva trovato come guadagnare soldi facili, indicato da "Dio" come suo pusher. Anche nei suoi confronti è stata svolta un'indagine, che ha consentito di acquisire prove dello spaccio davanti alle scuole e nel centro di Arezzo.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Padellaro minaccia Salvini
il giornalista aizza via twitter, grimoldi risponde

Padellaro minaccia Salvini: "Fermatelo ad ogni costo!"

Saviano da del mafioso a Salvini
il naufragio del pensiero

Saviano dà del mafioso a Salvini

Italia accogliona: il capo della pandilla di Milano chiede asilo
quasi staccarono un braccio a un controllore

Italia accogliona: il capo della pandilla di Milano chiede asilo

La Libia stoppa un barcone con 158 a bordo
soccorsi e portati in un campo profughi a Khoms

La Libia stoppa un barcone con 158 a bordo

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron
finanziamenti occulti al candidato presidente

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron

Preso nel Milanese lo scippatore seriale. Egiziano
indovina un po'? era una "risorsa"

Preso nel Milanese lo scippatore seriale. Egiziano

Vos Thalassa, fermati i due facinorosi
salvati, han ringraziato a pugni

Vos Thalassa, fermati i due facinorosi


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU