In una conferenza

Il Papa denuncia la tratta delle persone: per questo bisogna fermare gli sbarchi

Di fronte a un fenomeno tanto complesso quanto oscuro come la tratta di persone, sostiene il Pontefice, è essenziale assicurare il coordinamento delle diverse iniziative pastorali, tanto a livello locale, quanto a livello internazionale"

Ismaele Rognoni
Il Papa denuncia la tratta delle persone: per questo bisogna fermare gli sbarchi

Foto ANSA

La tratta delle persone "danneggia gravemente l'umanità nel suo insieme, lacerando la famiglia umana" e "costituisce una ingiustificabile violazione della libertà e della dignità delle vittime", "per questo essa è da ritenersi un crimine contro l'umanità". E questo va detto "senza dubitare". Lo ha sottolineato il Papa nell'udienza ai partecipanti alla Conferenza internazionale sulla tratta organizzata dal Dicastero dello Sviluppo umano.

Crimini gravi, da porre sullo stesso piano, sono anche "tutti i vilipendi della libertà e dignità di ogni essere umano, sia questi un connazionale o uno straniero".

Contro la tratta, che il Papa definisce "mercificazione" dell'altro, "si è fatto e si sta facendo molto, ma molto rimane ancora da fare. Di fronte a un fenomeno tanto complesso quanto oscuro come la tratta di persone, è essenziale assicurare il coordinamento delle diverse iniziative pastorali, tanto a livello locale, quanto a livello internazionale".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

I gilet gialli devastano Parigi
spaccate in piazza della repubblica

I gilet gialli devastano Parigi

Sri Lanka: i kamikaze erano otto
ora non diteci che erano "depressi" o "non integrati"

Sri Lanka: i kamikaze erano otto

Quelli di Radio Radicale sono privilegiati
Radicali e radical chic… a spese pubbliche!

Quelli di Radio Radicale sono privilegiati

Papa Francesco: "L'inferno non esiste"
la "teologia sbagliata" di bergoglio

Papa Francesco: "L'inferno non esiste"


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU