un patrimonio da difendere

Approvata in Consiglio Regionale lombardo l’istituzione della Giornata Regionale per le Montagne

Gigliola Spelzini (Lega): “Una legge che libera energie positive per i territori montani con il coinvolgimento dei cittadini lombardi”

Redazione
Approvata in Consiglio Regionale lombardo l’istituzione della Giornata Regionale per le Montagne

Il Consiglio Regionale della Lombardia ha approvato oggi in Aula l’istituzione della Giornata Regionale per le Montagne. “L'obiettivo fondamentale di questo progetto è di informare e sensibilizzare i cittadini sul patrimonio, le risorse culturali, paesaggistiche e storiche delle montagne della nostra regione – spiega Gigliola Spelzini, Presidente della Commissione Montagna – una giornata dedicata alle montagne di Lombardia, dove l’attenzione viene posta ai territori montani, è un’occasione per riuscire a sensibilizzare, far conoscere e potenziare le nostre montagne, in un'ottica sistemica, attraverso la promozione e valorizzazione di molteplici aspetti: ambientale, sociale, turistico ed economico. Così facendo la montagna si fa conoscere e si conosce e questo permette sia un interscambio a livello economico e sociale, che un’integrazione con altre realtà territoriali della nostra regione”. 

“Il progetto di legge approvato – prosegue l'esponente della Lega – risponde all’esigenza di informare e sensibilizzare i cittadini lombardi sullo straordinario patrimonio di risorse naturali, culturali, paesaggistiche, storiche, idriche e forestali che costituiscono le nostre montagne. Questi territori hanno bisogno di un’attenzione speciale visto il periodo di evidente difficoltà economica e sociale che stanno attraversando”.

“La data in cui, d’ora in poi, si celebrerà la Giornata Regionale per le Montagne è fissata per la prima domenica di luglio, simbolo dell’apertura della stagione turistico-escursionistica sui rifugi. Nel corso della giornata saranno intensificate le attività di comunicazione, promozione e sensibilizzazione da parte di Regione Lombardia con la collaborazione attiva dei Comuni, delle Comunità Montane, dei Parchi e delle Riserve Naturali, del Parco Nazionale dello Stelvio, delle sezioni territoriali del CAI e dell’Ufficio Scolastico Regionale. Queste realtà sono i veri protagonisti dell’iniziativa” aggiunge quindi il Presidente della Commissione Montagna.

“È conoscendo la montagna che si riesce a riconoscerne il grande valore, le tradizioni, i saperi, la storia – sottolinea ancora Spelzini – i territori montani lombardi rappresentano una cospicua parte del complessivo territorio regionale e sono caratterizzati da un notevole potenziale di sviluppo che è importante sostenere, così facendo si migliora anche il benessere della gente che in montagna vive e lavora, contrastando lo spopolamento e la delocalizzazione delle attività produttive. Regione Lombardia ha riconosciuto i territori montani come una risorsa prioritaria di interesse regionale, impegnandosi a tutelarne gli aspetti paesaggistici e i valori identitari, morfologici, culturali ed etici nonché a promuovere lo sviluppo socioeconomico delle comunità locali, nel rispetto della complessità degli equilibri ambientali e territoriali”.

Nel corso di questa Legislatura, Regione Lombardia, come risulta anche dal Programma regionale di sviluppo della XI legislatura (Missione 18 – Politiche per la Montagna), ha previsto azioni integrate a favore delle montagne, che vanno, solo per citarne alcuni, dalla conservazione ambientale, alla difesa del suolo e delle biodiversità, passando per la promozione del settore agricolo-forestale e dei settori artigianale e commerciale e dei mestieri tradizionali, anche attraverso un'adeguata formazione professionale, per arrivare alla valorizzazione di lingue parlate locali, allo sviluppo delle reti dell'associazionismo dedicato alla montagna, alla produzione e valorizzazione dei prodotti tipici locali, e ovviamente alla progettualità in merito agli sport di montagna, anche in vista dei Giochi Olimpici invernali 2026.

“Voglio ricordare come da subito, in questa legislatura, abbiamo dato alla montagna un’attenzione particolare, testimoniata dalla nomina di un assessore ad essa preposto, l’assessore Massimo Sertori e dall’istituzione di una Commissione speciale ad hoc, al fine di contribuire alla valorizzazione dei territori montani dal punto di vista economico, sociale e culturale. Attraverso audizioni, visite sul territorio, incontri con soggetti fortemente rappresentativi delle realtà montane, approfondendo varie tematiche, questa regione dà voce alle realtà montane. Attesa la trasversalità della materia “montagna”, anche altri assessorati ne sono coinvolti, in particolar modo gli assessori Rolfi e Foroni: ricordo solo la gestione sostenibile delle foreste, anche in un’ottica di prevenzione dei fenomeni che possono incidere negativamente sui boschi, come gli incendi e le calamità naturali, l’imprenditoria giovanile e l’agricoltura di montagna”, conclude Spelzini.  

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Marco Travaglio, il bacio galeotto. Lei non è la moglie...
fa i pistolotti moraleggianti agli altri e poi...

Marco Travaglio, il bacio galeotto. Perché lei non è la moglie...

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron
finanziamenti occulti al candidato presidente

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron

Salvini: "Al Centrodestra 15 Regioni su 20"
"grazie ai milioni di italiani"

Salvini: "Al Centrodestra 15 Regioni su 20"

Salvini: "Al Centrodestra 15 Regioni su 20"
"grazie ai milioni di italiani"

Salvini: "Al Centrodestra 15 Regioni su 20"


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU