UNA CITTÀ ISLAMIZZATA

Francia, Lione è nelle mani dei musulmani. E ora le donne hanno paura

Interi quartieri di Lione sono ormai diventati a maggioranza islamica: in queste zone molte donne preferiscono non camminare più per strada per evitare di essere molestate o addirittura stuprate

Francesco Vozza
Francia, Lione è nelle mani dei musulmani. E ora le donne hanno paura

Tira davvero una brutta aria a Lione. In questa grande città francese, infatti, la presenza musulmana è ormai diventata numericamente gigantesca, tant'è che interi quartieri sono già oggi a maggioranza islamica. E ciò non rappresenta affatto una bella notizia. A farne in gran parte le spese di questa situazione sono le donne, qualunque donna: per i giovani musulmani una ragazza che si veste alla occidentale, che si trucca o che semplicemente mostra il suo volto è sostanzialmente una "puttana" e in quanto tale va trattata per come merita. Così non sono purtroppo rari i casi di molestie e di stupri, come quello accaduto a Samira Bellil, una ragazza francese che nel 2002 ha raccontato in un libro la sua terribile esperienza in un sobborgo di Lione, in cui gli islamici la facevano da padroni. E parliamo di quasi vent'anni fa: oggi, invece, le cose sono decisamente peggiorate.

Così le strade e i locali della città vengono abbandonati dalle donne, ma nessun esponente della sinistra francese sembra indignarsi più di tanto per ciò che sta avvenendo: proprio la sinistra, che si è sempre battuta per i diritti delle donne, ora decide di chiudere gli occhi di fronte alla vergogna dell'islamizzazione di Lione e di altre città della Francia. Un'islamizzazione che spesso si traduce nell'umiliazione pura e semplice della donna in quanto essere inferiore... 

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Il "Nobel per la pace" cerca la Terza Guerra Mondiale
obama ammassa truppe al confine russo

Il "Nobel per la pace" cerca la Terza Guerra Mondiale?

Colpo di stato in Libia, occupati tre Ministeri a Tripoli
e ora ci manderanno tutti i clandestini

Colpo di stato in Libia, occupati tre Ministeri a Tripoli


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU