Attacco suicida

Kabul, attentato talebano a funzionari del Parlamento: almeno 51 morti e 150 feriti

Un kamikaze ha attivato la carica che portava addosso nei pressi di un autobus carico di impiegati. Rivendicazione dell'Emirato islamico dell'Afghanistan

Redazione
Kabul, attentato talebano a funzionari del Parlamento: almeno 51 morti e 150 feriti

L'autobus preso di mira. Foto ANSA

Sarebbe di almeno 51 morti e 150 feriti il bilancio del duplice attentato kamikaze sferrato martedì contro lo staff del Parlamento a Kabul, in Afghanistan. Lo hanno reso noto mercoledì i funzionari afghani, precisando che tra le vittime, la maggior parte civili, si contano anche donne e bambini. Il Parlamento afghano ha confermato la morte di 36 suoi dipendenti, in particolare impiegati della segreteria. Tra i feriti anche un deputato di Herat, Rahima Jami. L'attacco è stato rivendicato dall'Emirato islamico dell'Afghanistan, nome inventato dai talebani quando erano al potere.

L'allarme a Kabul è scattato quando intorno alle 16 locali un kamikaze, avanzando a piedi, ha raggiunto i paraggi della sede del Dipartimento nazionale della sicurezza (Nds, servizi segreti) da cui si allontanava un autobus carico di persone. L'attentatore suicida ha attivato la carica che portava addosso, che ha colpito in pieno il veicolo. Pochi minuti dopo, quando sul posto sono giunti gli uomini della Forza di reazione rapida, è stato attivato l'esplosivo stivato su un camion parcheggiato lì vicino, il cui scoppio ha aggravato il bilancio dei morti e dei feriti.

In un tweet l'agenzia di stampa Pajhwok ha confermato che molti degli impiegati che si trovavano sull'autobus preso di mira dal kamikaze sono rimasti feriti, anche in modo grave. L'attentato è stato duramente condannato dal presidente Ashraf Ghani, come ha reso noto il portale di notizie Khaama Press, secondo il quale il capo dello Stato avrebbe assicurato che "scoveremo i responsabili in qualsiasi angolo del Paese si nascondano", sottolineando che "il brutale attacco dei talebani è un chiaro segno di inimicizia per la gente e l'intera umanità".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU