Originale ordinanza in Sardegna

Il sindaco "vieta" i compiti delle vacanze

"Le vacanze sono obbligatorie per tutti, anche per gli studenti. Meglio scrivere leggere, ballare fare lunghe passeggiate, vedere un film e scrutare l'alba"

Marco Dozio
Il sindaco "vieta" i compiti delle vacanze

Anche i bambini hanno diritto alle ferie integrali, senza compiti a casa. Così la pensa Luciano Barone, sindaco di Mamoiada (Nuoro) che in un’ordinanza comunale ha scritto nero su bianco che “le vacanze sono obbligatorie per tutti", invitando gli studenti a non svolgere i classici compiti delle vacanze, fardello anche organizzativo per gli alunni e le rispettive famiglie: "Meglio scrivere leggere, ballare fare lunghe passeggiate, vedere un film e scrutare l'alba", ha spiegato il sindaco in un testo di 15 articoli e rivolto agli studenti del paese.

"Si tratta di una ordinanza che segue la traccia di una bellissima lettera scritta dal professore marchigiano del liceo Don Bosco di Fermo, Cesare Catà. La scuola è finita, l'estate aspetta i ragazzi che subiscono i compiti estivi. Hanno già delle giornate organizzate e sovraccariche durante l'anno scolastico, perché non si dovrebbe consentire che almeno nelle vacanze estive siano loro artefici della propria vita senza che nessuno gli assegni il compitino da fare?", racconta Barone all’ANSA specificando che non si tratta di un invito all’ozio: “Attenzione però io non sto consigliando di non fare nulla, nonostante pensi che anche la noia e l'ozio siano esperienze emozionali da fare. Sto dicendo che devono fare cose diverse come leggere un libro che diventi oggetto di conversazione tra ragazzi, fare una passeggiata all'alba a scrutare il paesaggio, fare sport, ballare".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

"Bello Figo"? Rappresenta il sogno degli immigrati...
come james dean in gioventù bruciata

"Bello Figo"? Rappresenta il sogno degli immigrati...

Friburgo: rifugiato afghano stupra e uccide la figlia di un funzionario Ue
la vittima, volontaria di un centro accoglienza

Studentessa uccisa a Friburgo: era la figlia di un funzionario Ue


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU