Presidenziali americane

Negli USA gli islamici si iscrivono in massa alle liste elettorali contro Trump

Lui aveva promesso "la completa e totale chiusura dell'accesso agli Stati Uniti ai musulmani", loro cercano di determinare l'esito elettorale pro Clinton

Redazione
Negli Usa gli islamici si iscrivono alle liste elettorali contro Trump

Donald Trump, candidato alle presidenziali Usa. Foto ANSA

In vista della sfida per la conquista della Casa Bianca tra Donald Trump e Hillary Clinton, negli Stati Uniti si sta registrando un fenomeno finora sconosciuto: l'iscrizione in massa di cittadini americani di fede islamica alle liste degli elettori che tra qualche mese sceglieranno il successore di Obama. Fino ad oggi la comunità musulmana era rimasta estranea alla partecipazione alla vita pubblica, mentre adesso vuole far sentire la propria voce; a spingerli verso la cabina elettorale è probabilmente il gelo che avvertono attorno a sé dallo scorso dicembre, quando una coppia di terroristi attaccarono un centro per disabili a San Bernardino in California.

Syed Rizwan Farook e Tashfeen Malik, marito e moglie, uccisero 14 tra giovani ed anziani e proclamarono di averlo fatto in nome e per conto dell'Isis. Il giorno dopo Donald Trump esplose promettendo "la completa e totale chiusura dell'accesso agli Stati Uniti ai musulmani"; il candidato repubblicano non immaginava, probabilmente, la reazione dei musulmani d'America: adesso che Trump si gioca i destini loro e del resto del paese, hanno scelto provare a sbarrargli la strada.

L'idea è partita dallo United States Council of Muslim Organizations, che raccoglie la maggior parte delle organizzazioni del variegato mondo islamico americano: "Quando ad essere in pericolo è la tua stessa esistenza nella società in cui vivi, l'unica cosa che puoi fare è mobilitare quelli come te", ha spiegato il segretario generale Oussama Jammal, lanciando la campagna. "L'idea è questa: portare da oggi a novembre un milione di musulmani a iscriversi nelle liste elettorali" per cercare di determinare l'esito delle presidenziali, ovviamente a favore di Hillary Clinton.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

L'America di Trump dice NO!
Intervista a George G. Lombardi

L'America di Trump dice NO!

Una maggioranza illegittima non può cambiare la Costituzione rubando la democrazia ai cittadini
"si sta rubando la democrazia ai cittadini "

Una maggioranza illegittima non può cambiare la Costituzione

Gigantesca tegola su frau Merkel: i tedeschi vogliono la Dexit
sondaggio shock: il 67% vuole lasciare la Ue

Gigantesca tegola su Frau Merkel: i tedeschi vogliono la Dexit

È morto Fidel Castro
cuba piange il lider maximo

È morto Fidel Castro

Fidel è morto
la vignetta di krancic

Fidel è morto


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU