Reali… surreali

La chiamano “sindrome da borghesi di ritorno”

È quella che coinvolge le monarchie europee, una vera e propria galleria degli orrori che non avremmo mai voluto vedere

0
Serena Masetto

Serena Masetto

Nasco a Treviso in un caldo luglio del 1979, all’ora dello spritz (era destino). Giornalista professionista con esordi nello sport, ma troppo pigra per praticarne uno. Un lustro nella cronaca nera e quasi due nella politica. La cucina è la mia passione, nel senso che amo il cibo, tutto e tanto. I miei migliori amici sono quelli di Marilyn. Un afflato particolare per il cattivo gusto altrui e chi è capace di sorriderne. Questo è il mio primo blog, sperando non sia l’ultimo.

La chiamano “sindrome da borghesi di ritorno”

Guardate la foto qui sopra. In basso a sinistra Victoria di Svezia, nientepopodimenoché futura regina. Una sciagura, visto che fatica a presentarsi decente financo al battesimo del figliolo neonato. Victoria, per carità, un abito trasparente in chiesa NO! Era quasi meglio quell’acrilicone H&M del matrimonio di tuo fratello Carlo Filippo.

Spenderei una parola anche per le principesse-cugine Beatrice ed Eugenia di York, figlie della (purtroppo) indimenticata Sarah Ferguson. Da lei hanno preso anche lo stile, a tutt’evidenza. Guardate il confronto impietoso con Kate Middleton: ragazze care, già non siete filiformi, ma occorre proprio sottolinearlo mettendovi così in evidenza? Vabbè che siete settantacinquesime in linea di successione (e per fortuna lasciateci dire), ma vi pare di andare conciate così ad un evento ufficiale? Cosa volete ribadire, che voi avete comunque il sangue blu dalla vostra, e Kate no? Squalificate. Nonna Elisabetta, pensaci tu. Inibisci a ‘ste due qualunque evento ufficiale finché non avranno imparato la decenza della quale si erano già dimostrate prive al royal wedding del cugino William, vestendosi come le sorellastre di Cenerentola.

Due giorni dopo la comparsata carnascialesca delle due cugine, Kate s’è presentata al parco con un cerchietto animalier. Secondo me gliel’hanno prestato loro, e da protocollo non avrà potuto rifiutare. Ecco, io invece avrei rifiutato. Un cerchietto non si può vedere, animalier poi fa tanto Sora Lella o Cesaroni della Garbatella.

Infine lui. Il 95enne gaffeur reale, il principe Filippo d’Edimburgo. Gli perdoniamo anche il calzettone bianco nel ritratto di Anne Leibovitz, ultima delle sue cadute di stile, stavolta non verbale. A star dietro alla Elisabetta per 70 anni (nonché al figlio Carlo aggiungeremmo) serve un uomo solido, d’un tempo… e cosa c’è di più “di un tempo” del calzettone bianco? Che sia almeno in Filo di Scozia però, dato che hai il titolo d’Edimburgo.

Chiudiamo con quelle due monegasche della Charlotte e della cognata Tatiana Santodomingo. Ospiti ad un evento Gucci, sono riuscite a scegliere gli unici due outfit Gucci inguardabili. Del cattivo gusto della Tatiana sapevamo, ma anche la Charlotte però… Dacché vive a Roma con Lamberto Sanfelice si concede ‘ste mìse da borgatara che non le rendono giustizia. A Monaco resta la Beatrice Borromeo, cuore a sinistra ma guardaroba a destra: ammettiamolo, non sbaglia un colpo, unica stella nel moribondo Principato. Il resto, un generale disastro. Sono lontani i tempi in cui i regnanti/governanti marcavano la differenza dal popolo anche nello stile. Così conciati, sembrano una Maria Elena qualunque.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU