multe sino a 840.000 euro

Caporalato: favorivano l'immigrazione clandestina, 146 denunciati

I carabinieri hanno scoperto 270 lavoratori in nero (33 dei quali clandestini) grazie a blitz condotti lungo tutta la Penisola

Alfredo Lissoni
Caporalato: favorivano l'immigrazione clandestina, 146 denunciati

Lavoro nero, caporalato, truffe in danno degli enti previdenziali, infrazioni alla normativa sulla sicurezza dei luoghi di lavoro: i Carabinieri per la tutela del lavoro, nel trimestre aprile-giugno, hanno passato al setaccio 405 aziende, verificando le posizioni di circa 2.000 lavoratori, scoprendo 270 lavoratori in nero (33 dei quali clandestini) e denunciando 146 datori di lavoro, in gran parte per l'inosservanza della normativa sulla sicurezza dei luoghi di lavoro; per le specifiche violazioni al Testo unico sulla sicurezza sui luoghi di lavoro sono state elevate ammende per oltre un milione e 800.000 euro.


Per l'impiego di manodopera in nero sono state sospese 78 attività imprenditoriali, in diversi settori, dal tessile all'agricoltura sino ai pubblici esercizi, ed elevate sanzioni amministrative pari a circa 840.000 euro. Sono alcuni dei dati relativi all'attività svolta dai Nuclei operativi dei Gruppi tutela lavoro di Milano, Roma e Napoli, che hanno operato nelle province di Cosenza, Crotone, Matera, Milano, Perugia, Prato, Roma, Taranto, Teramo, Vicenza e Viterbo.


I carabinieri hanno denunciato 146 persone responsabili di somministrazione o utilizzazione illecita o fraudolenta di manodopera, di lavoro nero con la correlata evasione ed elusione contributiva, nonché di numerose violazioni al Testo Unico per l'Immigrazione, avendo favorito l'immigrazione clandestina, ovvero impiegato illecitamente extracomunitari privi del permesso di soggiorno. Nello stesso periodo, anche il Nucleo operativo del Gruppo Carabinieri tutela del lavoro di Palermo ha effettuato la vigilanza ispettiva nell'isola controllando 48 aziende e le posizioni lavorative di 159 lavoratori, 27 dei quali sono risultati impiegati in nero. Le aziende sospese per lavoro nero in Sicilia sono state 12, con oltre 170mila euro di sanzioni amministrative, mentre sono state elevate ammende per numerose violazioni alle norme sulla sicurezza sui luoghi di lavoro per un importo superiore a 450mila euro. Per 14 datori di lavoro e responsabili della sicurezza è scattata la denuncia all'autorità giudiziaria.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Torino, arriva la superdroga. Si chiama Thc
la "piazza " invasa dai datteri di hashish

Torino, arriva la superdroga. Si chiama Thc


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU