rivincite morali

Ferguson USA, nominato il nuovo sceriffo. È afroamericano

La città simbolo nelle lotte alla polizia per gli eccessi contro i giovani neri e latini ha la sua riscossa

Fabio Montoli
Ferguson USA, nominato il nuovo sceriffo. È afroamericano

Foto ANSA

New York, 10 maggio. Ferguson, la cittadina degli Stati Uniti simbolo delle lotte contro la polizia, definita, troppo di parte, ha finalmente la sua rivincita. Dopo le dimissioni di Tom Jackson, finito sotto inchiesta da parte del dipartimento di Giustizia, in merito alle condotte non troppo imparziali degli agenti locali contro i giovani neri e latini, ha il nuovo capo della polizia. Si tratta di Delrish Moss, in arrivo dal dipartimento di Miami, ma soprattutto afroamericano


Nell'estate del 2014, un diciottenne afroamericano, Michael Brown, fu ucciso dalla polizia mentre era disarmato. Il grave fatto scatenò una protesta caldissima e decine di manifestazioni con conseguente inasprimento della tensione tra la popolazione di colore della cittadina americana e le autorità locali, composte prevalentemente da bianchi. L'agente Darren Wilson, colpevole dell'omicidio, nonostante le violente proteste non fu incriminato. 


Uno dei primi obiettivi dello sceriffo Moss, dichiara lui stesso,  è quello di avere più personale donna e afroamericani a vestire la divisa del dipartimento, oggi ancora in netta minoranza rispetto ai poliziotti bianchi.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Padellaro minaccia Salvini
il giornalista aizza via twitter, grimoldi risponde

Padellaro minaccia Salvini: "Fermatelo ad ogni costo!"

Saviano da del mafioso a Salvini
il naufragio del pensiero

Saviano dà del mafioso a Salvini

Italia accogliona: il capo della pandilla di Milano chiede asilo
quasi staccarono un braccio a un controllore

Italia accogliona: il capo della pandilla di Milano chiede asilo

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron
finanziamenti occulti al candidato presidente

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron

Eritrea. Stop sanzioni, stop emigrazione!
I due paesi del Corno d’Africa hanno deciso di mettere fine allo stato di guerra

Eritrea: stop sanzioni, stop emigrazione!


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU